bla bla blogger 8 maggio 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna si parla di psicologia, scrittura, social media, coaching, letture, turismo, tools.

Psicologia
La società permissiva, ma non libera , di Vittorio Arrigoni

Scrittura
Un giorno torneranno le lettere d’amore , di Ferruccio Gianola

Social media
Facebook apre alle raccolte fondi personali , di Filippo Vendrame

Coaching
Quando la creatività crea problemi invece di risolverli è tempo di imparare a gestirla , di Paola Fantini

Letture
Curriculum del Lettore: un marzo strategico ed educativo , di Rita Fortunato

Turismo
Con le ciaspole da San Martino di Castrozza a Malga Civertaghe , di Andrea Pizzato

Tools, tutorials
La startup delle feste in casa (divise per generi, festometro e location). Situa , di Alessio Nisi

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Enrico Maria Ragaglia, Andrea Girardi, Simone Bennati, Nick Murdaca, Silvia Comerio.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 27 febbraio 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, reports, tools, turismo.

Blogging, scrittura
Cosa farsene delle regole di scrittura , di Francesca De Lena

Come gli eventi e le abitudini possono influire sui dati di un sito , di Simone Bennati

Reports
ChartaMente , di Pier Luca Santoro

I numeri social di #Sanremo2017: oltre 37 milioni di interazioni , di BlogMeter

Tools
Gmail Sender Icons: migliora la grafica delle icone dei destinatari su Gmail ,di Andrea Toxiri

I migliori tool per creare il proprio chatbot (senza saper programmare) , di Matteo Pogliani

Turismo
Perso tra le bellezze dei vicoli del quartiere Monti di Roma , di Marko Morciano

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Chiara Bertora, Loris Castagnini, Gloria Vanni, Simone Bennati, Andrea Toxiri.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 20 febbraio 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di motori di ricerca, blogging, lifestyle, social media, turismo, letture.

Motori di ricerca
IF: la nuova funzione per personalizzare gli annunci AdWords , di Tiziano Fogliata

Blogging
Vespa da collezione? Con Luca Moretto diventa rinascita! di Silvia Bonasegale Camnasio

Lifestyle
Tvättstuga – Il locale lavanderia comune dove gli svedesi litigano , di Diario Nordico

Social Media
Facebook sempre più in alto, novità in arrivo su Instagram , di Vincenzo Abate

Turismo
Come creare itinerari e mappe personalizzate per i tuoi viaggi , di Anna Zielo

Letture
“Il potere di adesso”… ma chi me l’ha fatto fare? di Noemi Bengala

L’incantesimo: quando l’amicizia diventa magia , di Cecilia Mattioli
Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Simone Bennati, Gloria Vanni, Eleonora Magon, Francesco Brioweb Russo, Lisa Bortolotti, Anna Pompilio.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 19 dicembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, marketing, social media, turismo, psicologia.

Il buio di quei sette chilometri conteneva la trepidazione dell’attesa della felicità di un pacco da scartare. Il pacco conteneva al contempo una sorpresa e una certezza. Non si può rimanere delusi da un regalo quando si è bambini, ogni regalo è bello solo perché lo è.
Ma ad Hamelin, nella Bungelosenstraße, cioè la via senza tamburi, è proibito danzare o suonare. La fiaba del Pifferaio Magico ci suggerisce il motivo, ma cosa dicono le fonti storiche?
Nel frattempo l’Italia digitale adotta l’engagement e lo trasforma in “coinvolgimento“. È creare relazioni basate su fiducia e rispetto, comprensione e accettazione. È mettere le basi per un progetto comune. È tempo.
A proposito di tempo, stando a quanto riscontrato da SocialBakers, l’80% delle visualizzazioni ottenute dai Facebook Instant Articles si concentra nel giorno di pubblicazione. Nei giorni immediatamente successivi si ha un vero e proprio crollo delle visualizzazioni.
Non dimentichiamoci che una strategia di marketing basata sull’ascolto del proprio pubblico, delle esigenze delle persone, è la chiave per il successo di un marchio.
Senza ignorare che esiste anche l'”effetto Carrozzone“, per cui siamo portati a fare qualcosa solo perché (tante) altre persone lo fanno, a prescindere dalle nostre convinzioni che tendiamo a ignorare o a cambiare. Questo effetto viene sfruttato molto in politica, oltre che nella vendita. Guarda caso…
Per riprenderci non resta allora che andare in Sicilia, nell’Isola di Ortigia, cuore pulsante di Siracusa, piccola gemma barocca avvolta dal fascino del mito.

Ovvero:

Blogging
Riflessioni sul Natale
Post: Il Natale nella vescicola dei dolci ricordi , di Chiara Bertora

Le radici storiche del Pifferaio Magico
Post: Dietro le quinte di “Natale ad Hamelin”: le radici storiche del Pifferaio Magico , di Celeste Sidoti

Marketing
Un caso di studio di marketing basato sui social network
Post: Marketing: fashion style , di Francesco Brioweb Russo

Come misurare il coinvolgimento dell’engagement digitale
Post: Engagement: fidanzamento o coinvolgimento? di Gloria Vanni

Social Media
Alcuni consigli per ottimizzare gli Instant Articles
Post: Facebook Instant Articles: analisi del comportamento dei lettori , di Simone Bennati

Turismo
Cosa vedere a Siracusa
Post: Siracusa e l’isola di Ortigia , di Bruna Athena

Psicologia
Automatismi che ci portano a valutare e a decidere secondo schemi che al nostro cervello risultano facili e poco impegnativi.
Post: 20 Distorsioni cognitive che influenzano le nostre scelte , di Luca Bertuccini

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Sara Tassara, Emma Frignani, Silvia Bonasegale Camnasio, Noemi Bengala, Francesco Brioweb Russo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 26 settembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di web marketing, social media, comunicazione, turismo, fotografia.

Cosa misuro nel sito web, del traffico e del comportamento degli utenti? Cosa è in grado di dirmi Google Analytics in relazione al traffico generato dal blog? E come ne misuro il successo?
Passando a Facebook, c’è un modo per far sì che nella nostra timeline appaiano per prime le notizie delle pagine a cui abbiamo messo il “mi piace”, e non i contenuti che hanno pagato una sponsorizzazione.
Vuoi vedere uno spot pubblicitario che esce veramente fuori dagli schemi? Dai un’occhiata a quello di Kenzo sul suo ultimo profumo!
Lo sperimentiamo spesso, l’ingombrante vuoto che pervade il nostro ambiente digitale. Al di sotto della nebbia qualcosista, che tante volte circonda e disorienta, si sta facendo sempre più forte il desiderio di unire le forze per creare valore, che si tratti di un’intera carriera, un progetto, o una semplice condivisione di informazioni.
Quando ero bambina tutti i miei compagni di scuola desideravano avere un nome diverso da quello che i genitori avevano scelto per loro. Ma i miei genitori scelsero per me un nome insolito, che attirasse l’attenzione, facile da ricordare e decisamente evocativo: Primavera.
Saltando all’estate, posso dire di aver raramente visto un numero così elevato di persone e bambini di qualunque etnia, colore, provenienza come quella sera a Nizza, con o senza veli, con o senza riconoscibili segnali di appartenenza, tutti indistintamente e indiscutibilmente cittadini della stessa città, tutti ugualmente liberi e tutti ugualmente feriti allo stesso modo, tutti abitanti dello stesso mondo.
D’altra parte certi viaggi non sono facili da metabolizzare, perché non si torna, da certi viaggi…

Ovvero:

Web marketing
Come capire quanto i nostri utenti navigano in profondità il nostro blog o sito web attraverso una corretta impostazione degli obiettivi di engagement di Google Analytics
Post: Google Analytics: gli obiettivi di engagement , di Fabio Piccigallo

Content marketing
Creare valore non si misura in introiti ma nel compimento di una missione o nel migliorare la vita delle persone.
Post: Stai creando valore? di Raffaele Gaito

Copywriting
Ogni nome delinea un carattere: a ciascuno la propria storia.
Post: Naming: scrittura e identità. Piacere, Steampink , di Primavera Contu

Comunicazione, pubblicità
Un confronto tra blogger su alcuni spot pubblicitari ed i relativi modelli di comunicazione.
Post: La comunicazione percepita negli spot H&M, Original Marines E Kenzo (confronto tra blogger) di Rita Fortunato

Social media, social network
Un trucco per vedere sempre gli aggiornamenti delle Pagine Facebook senza tirare fuori un soldo.
Post: Un trucco per non perderti nessun post delle Pagine Facebook , di Andrea Toxiri

Turismo
Thailandia e Cambogia,  dove il “bello” smette di essere soltanto sinonimo di ordinato, pulito, e scintillante, ma somiglia di più alla parola “vero”.
Post: I viaggi da cui non torni , di Elisa Albanese

Fotografia
Lungo la Promenade du Paillon, a Nizza, dove magnifiche strutture ludiche e fontane colorate e rinfrescanti offrono bellissimi spazi di gioco, condivisione e aggregazione per bambini e adulti di tutte le età.
Post: Tutti i colori di Nizza , di Alessandro Borgogno

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Andrea Toxiri, Emma Frignani, Raffaele Landolfi, Arale Pink, Francesco Brioweb Russo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 30 maggio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Il negozio è accogliente, le commesse cordiali, i prezzi effettivamente scontati. Ma comunque inarrivabili. Poi, l’innamoramento. Mi trovo per le mani un paio di décolleté a punta, con una piccola frangetta sulla sommità. Hanno un tacchetto basso che si restringe al centro e si allarga leggermente alla base.
Potrebbero servire per il poetry slam, gara poetica che unisce il singolo e la comunità, un laboratorio poetico aperto e orizzontale.
Se poi si vuole condividere quell’esperienza, WordPress.com ha rilasciato l’opzione di condivisione per Whatsapp, Telegram e Skype.
AdWords Keyword Planner è invece lo strumento gratuito per identificare e analizzare le parole chiave relative alla tua attività e creare campagne di advertising su Google. È nato dalla fusione di due tool che già esistevano: lo strumento per le parole chiave e quello per la stima del traffico, a cui si sono aggiunte molte nuove funzionalità.
Poi ci sono casi in cui è meglio non commentare, non mettere Like e non seguire la persona che pubblica certe tipologie di post
Per fare Content Marketing non puoi partire a razzo e metterti a produrre contenuti. Devi analizzare e pianificare, rispondendo a sei domande. Quali?
L’estate si avvicina: pare che il motivo per cui viaggiare ci fa stare bene e ci porta alla felicità sia, soprattutto, il fatto stesso di essere in vacanza.
E allora andiamo ad Amsterdam! E’ una città con tante sfumature. Arte e storia si accompagnano al libertinismo di cittadini e turisti.
Ma come in tutte le cose, ci sono persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
#PausaRacconto: in viaggio con un paio di scarpe Prada (1) di Rita Fortunato

La necessità della poesia. di Max Ponte

Marketing
Come sviluppare una strategia di Content Marketing [+Slide] di Francesco Ambrosino

Social media
LinkedIn non è un Social per vecchi. di Andrea Toxiri

Turismo
3 giorni ad Amsterdam: cosa vedere in città. di Bruna Athena

Vacanze e felicità: amiche inseparabili. di Assunta Corbo

Fotografia
76. Vedere. di Emanuele Secco

Tools, Tutorials
WordPress.com rilascia i tasti di condivisione per Whatsapp e Telegram. di Angelo Cerrone

Google AdWords Keyword Planner: tutti i trucchi per sfruttarlo al meglio. di Francesca Oliva

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Antonio Dimitrio, Gianvito Tracquilio, Rita Fortunato, Silvia Comerio, Andrea Toxiri, Annarita Faggioni.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 18 aprile 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

L’Aquila”. Una città così particolare già dal nome, che si permette tutt’ora di tenere l’articolo come fosse più di una città, un concetto, un sentimento.
Un po’ più giù, a Polignano, c’è invece Dorino, il grande mattatore che con la sua barca ti accompagna fin dentro le grotte marine, enumerandole una a una e raccontando per ognuna di esse una storia: ” non c’è paese più bello di Polignano” dice e, mentre lo sguardo vaga fra roccia, cielo e mare risalendo pian piano la scogliera fino a incontrare le case, compatte come una fortezza, non è difficile credergli.
Quando sei un espatriato, al contrario, non hai radici lunghe e salde nel luogo che ti ospita, e lo sradicarsi per spingersi più in là, inseguendo un orizzonte sconosciuto, è più semplice.
Particolare, ma in fondo neanche tanto, la solitudine dello “scomodo” Pasolini: attorno ha pochissime presenze, nessun politico, pochi editori, che secondo i casi lo blandiscono e respingono. La lucida rudezza e l’assenza di diplomazia lo isolano fra gli stessi intellettuali.
Fare storytelling non è perciò buttare sui social una foto con due o tre hashtag generici come #felicità #noi e #lanostrastoria. Il Gruppo Ospedaliero San Donato non l’ha sicuramente fatto.
A prescindere, per le aziende è importante garantire una comunicazione continua, rispondere immediatamente agli utenti,  che cercano di capire come le aziende si evolvono, se ci sono nuovi progetti, iniziative o eventi attraverso i social e il web.
Se poi vogliamo allargarci alle aziende estremamente complesse, nelle quali tutti i componenti hanno rilevanza come singoli, possiamo tranquillamente parlare  delle famiglie!
A questo punto non possiamo fare a meno delle liste, fondamentali per organizzare il lavoro, e ancor di più per coloro che lavorano in proprio e che devono ottimizzare le giornate badando bene a non disperdere energie/idee/tempo prezioso.
In quest’ottica anche MailChimp, la piattaforma con la scimmietta come mascotte, è uno strumento molto utile perché consente di creare belle newsletter, leggibili anche sui dispositivi mobile e di integrarsi con altre piattaforme.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
L’Aquila era bella. di Alessandro Borgogno

Pasolini, la solitudine fra i senza pietà. di Enrico Campofreda

Marketing
Storytelling: quando cade la lacrimuccia (Case Study) di Alessandra Arpi

10 liste che un freelance dovrebbe sempre creare. di Manuela Cervetti

Pantone e OVS insieme senza comunicare. di Barbara De Monaco

Turismo
Dal Medio Oriente alla Russia. di Carmen Innocenti

Polignano a Mare e la sua gente. di Elena De Becaro

Economia, Sostenibilità
La famiglia è un’azienda complessa che non deve avere debito. di Lisa Bortolotti

Tools, Tutorials
Fare marketing con MailChimp. di Maura Cannaviello

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Silvia Camnasio, Natalia Robusti, Andrea Girardi, Angelo Cerrone, Noemi Bengala, Arale Pink, Francesco Brioweb Russo, Francesco Ambrosino.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 4 aprile 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Chi sono dentro si evince da quel che scrivo. Chi sono al di fuori, non ha alcuna rilevanza. Ho due gambe e due braccia, per fortuna. E lettiere da pulire, e bollette da pagare. Una noia.
Passa il tempo, si diventa adolescenti e poi adulti, gli abbracci si fanno radi e goffi, e in vecchiaia diventano un’elemosina che non si riesce a concedere.
Nei racconti di mia nonna non c’erano le ideologie né gli eroi, e se c’erano erano figure di cartapesta sullo sfondo, il mascellone, quello coi baffetti, il re padre di quello nato dopo e che avrebbe poi sposato una Doria dei biscotti, ma soprattutto c’erano i suoi quindici anni e i calzettoni, il teatro e le amiche, l’incoscienza e la stupidera.
Sì perché non basta produrre un ottimo contenuto, sia esso un articolo per il blog, un video, un podcast, una newsletter, una infografica e così via, perché quello che conta è la tua capacità di “far girare la voce”, di veicolare il tuo messaggio a quante più persone è possibile, cercando di intercettare quelle giuste, quindi potenzialmente interessate a quello che hai da dire.
E’ un po’ come l’arte dell’intreccio di materiali diversi, come l’asfodelo, il giunco, il grano e la palma nana, tutte fibre ridotte in sottili lamelle e lasciate ad essiccare al sole. Così in Sardegna si realizzano tutt’oggi corbule e canestri, destinati a un commercio di tipo prettamente turistico.
“Zang”, “Tumb tumb”, “ScaAbrrRrraaNNG”: spesso le uniche cose che ricordiamo del futurismo sono queste parole che sembrano uscite da un folle fumetto. Mentre invece i futuristi, con il loro fervore e la loro irruenza sono riusciti a portare l’arte al di fuori delle mura dell’accademia, tra la gente.
Predisporsi al confronto può anche assumere il significato di rispondere alle domande dei lettori e fornire loro contenuti utili, che è la base da cui partire per attuare una strategia di content marketing. Quando progetti il post del tuo blog, quindi, individua esattamente qual è la domanda a cui vuoi dare risposta.
Inoltre, quando gestiamo un blog un grosso problema è trovare le risorse da utilizzare (possibilmente gratis) per i nostri articoli.
Infine, come si fa pubblicità su Facebook? Quale tipo di strategia di ottimizzazione conviene adottare, per massimizzare i risultati?

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Intervista a Vera Q. di Annarita Faggioni

A parti inverse. di Sara Tassara

La nonna e la guerra. di Beatrice Dorigo

Marketing
Un buon contenuto non basta. Bisogna saperlo diffondere. di Francesco Ambrosino

Il metodo per scrivere un buon post [5 step] di Luana Galanti

Strategie di ottimizzazione per la pubblicità su Facebook. di Fabio Piccigallo

Arte
Riassunti d’arte: il futurismo raccontato in 10 punti. di Marco Lovisco

Turismo
Sardegna: un percorso nelle tradizioni. di Diana Bancale

Tools, Tutorials
Risorse Gratuite. di Andrea Toxiri

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Valeria Bianchi Mian, Erika Zerbini, Chiara Bertora, Francesco Brioweb Russo, Simone Bennati, Lisa Bortolotti, Caterina Stringhetta, Bruna Athena.

**************************************************************

Un particolare ringraziamento va ancora ai blogger che nel mese di Marzo sono stati più attivi nel gruppo facebook Adotta 1 Blogger, attraverso adozioni, condivisioni, segnalazioni, commenti e suggerimenti.

Eccoli, i magnifici 7: Silvia Camnasio, Simone Bennati, Francesco Guglielmino, Margherita Penza, Anna Pompilio, Valeria Bianchi Mian, Francesco Ambrosino.

marzoba cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 11 gennaio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Il mondo è semplice, se utilizziamo come discriminante il grado di consapevolezza, ad esempio per individuare tre gruppi di utenza su facebook: il neofita, il social media manager stacanovista e il saggio. Il saggio potrebbe sembrare snob, perché ignora il 75% dei post scritti dai suoi amici. E pensare che non sta facendo altro che fare quello che una persona sana di mente dovrebbe fare: imparare a scartare e ad usare le proprie energie laddove strettamente necessario.
Cosa succederebbe se le aziende cominciassero a usare in maniera più massiccia i social come canali di customer care?
Ipotizziamo il caso che abbiate già un profilo Pinterest aperto, un po’ (tanto) disorganizzato con molte board (molte di queste inutilizzate), con tantissimi pin fuori post, molti pin doppi e con delle descrizioni incomplete. Stop! Fermati! Non pinnare più!
E’ una questione psicologica: perché funzionano tanto i coupon di sconto? Fanno scattare tre semplici “molle” in ognuno di noi, rendendosi irrinunciabili, soprattutto attraverso i social media: risparmiare denaro, risparmiare tempo, riparmiare energia mentale.
E se li comunichi via posta elettronica, ricordati che la firma email non è solo un buon promemoria sul come essere ricontattati. Se utilizzata in maniera appropriata può diventare un potente strumento di marketing.
A volte ci sono curiosità che le guide cartacee non dicono e che si possono scoprire solo avendo la fortuna di poter girare la città (ad esempio Cordoba) con una guida locale che ti racconta proprio tutto sulla sua città, che ti trasmette il suo orgoglio ed è pronta a rispondere ad ogni tua domanda.
Sarà anche una questione di empatia? Ad esempio un bambino dislessico soffre delle sue difficoltà. Soffre nel vedere che laddove lui ci impiega tanto tempo per scrivere o fare un calcolo, il suo compagno di banco ha già finito. E si scoraggia… In tal caso non basta incoraggiare il bambino dicendogli: puoi farcela, sei intelligente! La vera “medicina”  è proprio l’empatia.
E poi si sa, tutto ciò che si presenta bene ai nostri occhi, risulta molto più invitante anche da mangiare! Il cibo è una gioia non solo per il palato, ma anche per gli occhi. E quindi, cosa occorre per fotografare il cibo?
In ogni caso, condividiamoli i post! Abbiamo ottimi strumenti, tra cui la piattaforma italiana (e gratuita) Postpickr, che ci aiutano nella programmazione dei post sui vari social network, soprattutto quando si hanno molti blog da gestire e gestioni di tipo aziendale.
Perchè gli utenti leggono, vero?

Ovvero:

 Social media
Antropologia dell’utente Facebook: il neofita, l’esperto, il saggio. di Emanuela Goldoni
Il Restyling del vostro Profilo Pinterest. di Simone Milano Stricelli

Social customer care
Social Customer Care, è giunto il momento. di Federico Simonetti

Social media marketing
Il logorio cerebrale ed il social media marketing. di Alessandro Pozzetti

Turismo
Cordoba: le curiosità che non vi dirà mai nessuno… se non avrete una guida di Emanuele Ghidoni

Pedagogia, Psicologia
Empatia: la prima vera “medicina” per un bambino in difficoltà. di Rossella Grenci

Tools, Tutorials
Come fotografare il cibo: la guida completa. di Francesco Magnani
Come fare una firma email professionale in 3 passi (+ 2). di Cosimo Varricchio
Programmare i tuoi post: si o no? PostPickr alternativa vincente! di Mary Perez

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Gloria Vanni, Luca Borghi, Matteo Pogliani, Antonio Rotundo, Nicoletta Sala, Sylvia Baldessari, Alessandro Pacilli, Silvia Camnasio.

a cura di Paola Chiesa