bla bla blogger 27 marzo 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna si parla di blogging, donne, sharing economy, lifestyle, tools, tutorials.

Blogging
La scala , di Alessandra Ferrari

Paracarri , di Maddalena Capra Lebout

Donne
Il fiore più bello , di Wabi Sabi

Sharing economy
Innovazione ed etica: le 5 C , di Laura Volpi

Lifestyle
Stile di vita sano: 5 consigli per combattere la sedentarietà con esercizi quotidiani , di Silvia Comerio

Tools, Tutorials
Broken Link Checker: il tool per trovare i link rotti in un sito , di Simone Bennati

Come creare un calendario editoriale utilizzando Google Calendar [free Template] , di Maria Cristina Pizzato
Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Chiara Bertora, Margherita Penza, Gloria Vanni, Nick Murdaca, Marco Cirillo.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 13 febbraio 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di crescita personale, donne, blogging, turismo, reports.

Crescita personale
Il tempo dei ciliegi , di Andrea Girardi

Donne
I giorni dell’integrazione , di Giovanna Biancaterra

Quante donne lavorano come pilota nel mondo? di Danila Ceschi

L’adolescenza sai, è come il vento… di Veronica Barsotti

Blogging
Shakespeare Storytelling , di Francesco Brioweb Russo

Turismo
E se questa estate ce ne andassimo in Corsica? di Erika Francola

Reports
Digital in 2017: in Italia e nel mondo , di Luca Della Dora
Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Nick Murdaca, Chiara Bertora, Francesco Brioweb Russo, Margherita Penza, Enrico Maria Ragaglia, Simone Bennati.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 23 gennaio 2017

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati” e “segnalati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura. Tali post, condivisi dai blogger della community #adotta1blogger all’interno dell’omonimo gruppo chiuso su facebook, li vogliamo mettere in comune, per contribuire nel nostro piccolo alla diffusione della conoscenza. Con il caratteristico spirito di condivisione che ci caratterizza, basato sull’approfondimento e sulla ricerca di un confronto costruttivo.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, donne, crescita personale, lifestyle, bullismo e cyberbullismo, recensioni.

Blogging
Di aperture, chiusure e di stare a guardare… di Sara Delmonte

Donne
Partorire un figlio adulto , di Rossella Boriosi

Crescita personale
L’insistenza e i segnali di stop , di Nicoletta Cinotti

Lifestyle
Come eliminare qualcosa ogni giorno prima di traslocare , di Gloria Vanni

Bullismo e Cyberbullismo
Il punto di inizio , di Martina Ferrero

Bullismo e peer conflict: quali differenze? di Enrico Maria Ragaglia

Recensioni
L’uomo che faceva recensioni a cinque stelle , di Ferruccio Gianola

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Chiara Bertora, Donatella Coda Zabetta, Virginia Fiume, Gezime Qadraku, Sonia Bertinat, Andrea Toxiri.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 21 novembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di social media, sostenibilità, marketing, donne, blogging, arte, tools.

Una fan page su Facebook o una pagina aziendale su LinkedIn raccontano la vita dell’impresa e le sue relazioni. Condividono informazioni con i follower. Confermano la volontà dell’impresa di mettersi in gioco e di comunicare. Questo è un primo segnale di coerenza, attenzione ai dettagli e umanità.
Come gli abbracci, che fanno bene e fanno pensare pulito. Se chiudo gli occhi, sento ancora il profumo della resina, la corteccia ruvida contro le braccia, il solletico degli aghi e quel prodigio di energia che mi legava al mio pino. È (anche) in ricordo di quegli abbracci che ho deciso di regalare alberi virtuali e reali.
Ha uno sguardo vivace ed è una bellissima donna con un velo rosso in testa. La guardo e, al di là del suo sguardo distante e un po’ diffidente, mi passa in un attimo l’immagine di lei nella sua terra e immediatamente sento per la prima volta quanto possiamo “essere estranei” per alcuni genitori. Le dico che vado a vedere di persona, come sta suo figlio e se le fa piacere posso tornare a raccontarle cosa sta accadendo. Mi sorride e, per la prima volta, percepisco una vicinanza possibile.
In fondo è il nostro orientarci nelle relazioni sociali a determinarci come individui competenti per gli altri rimanendo, allo stesso tempo, fedeli a noi stessi e con la giusta autostima.
Poi c’è l’obiettivo di Steve McCurry, che nei luoghi del mondo dove la vita è più difficile ha saputo raccogliere immagini di forte impatto emotivo e indescrivibile poesia: dalle Torri Gemelle alla Guerra nel Golfo, dal conflitto in Afghanistan al Giappone dopo lo tsunami, dai bambini soldato al dolore degli ospedali in zone di guerra.
Infine un tool per riuscire ad elaborare velocemente il materiale fotografico a propria disposizione. Ricordando che, come al solito, se si vuole fare veramente la differenza, il consiglio è quello di affidarsi a dei professionisti.
Anche perché coloro che non si occupano in modo professionale di creatività, di fronte a qualcosa di distonico possono dire solo un “non mi piace”, mentre il professionista ha l’atteggiamento del “non funziona” ed è in grado di spiegarne il perché.

Ovvero:

Social Media
Lo sviluppo commerciale di un’impresa sul web si basa su una presenza solida e coerente, ma il sito web non è sufficiente
Post: Come creare una pagina aziendale su LinkedIn , di Diego Ricci

Sostenibilità
Un regalo originale? Un albero!
Post: Regalare alberi? Che idea geniale per un mondo migliore! di Gloria Vanni

Marketing
Un progetto di comunicazione è fatto di strategia, posizionamento, flussi e… creatività
Post: Lo sviluppo creativo: un approccio che deve essere professionale , di Daniela Pellegrini

Donne
L’esperienza di lasciare il proprio bambino piccolo può assumere tinte molto differenti a seconda della storia di ciascuna donna e del proprio viaggio di madre.
Post: Donne in viaggio , di Luigina Marone

Blogging
In base a cosa si misura il valore di una persona? Autostima e fiducia nelle proprie capacità sono sinonimi?
Post: Valore o autostima? Come si distinguono (o misurano) di Rita Fortunato

Arte
McCurry e la sua attività di fotoreporter impegnato “senza confini” nei luoghi del mondo dove si accendono conflitti o dove si concentra la sofferenza di popolazioni costrette a fuggire.
Post: Steve McCurry – “Senza Confini”, la mostra fotografica a Napoli , di Sara Daniele

Tools
BeFunky, interessante tool di fotoritocco online
Post: Devi modificare una foto? Prova il Photo Editor di BeFunky! di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Gloria Vanni, Silvia Bonasegale Camnasio, Loris Castagnini, Monica Simionato, Lisa Bortolotti, Rita Fortunato.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 24 ottobre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di SEO, content marketing, scrittura, donne, benessere, cucina, social media.

Se hai un’attività commerciale, una parte fondamentale delle azioni che ti permettono di ottenere visibilità online è determinata dalla Local SEO.
A patto che ci siano dei contenuti. Partendo dal presupposto che avere personale interno all’azienda capace di produrre degli ottimi contenuti sia la soluzione migliore per tutti, bisogna ammettere che è molto raro che ciò avvenga, almeno nelle piccole e medie imprese italiane, spesso a conduzione familiare o quasi.
Del resto se ci si affida a consulenti/blogger esterni, sapranno bene che la legge della giungla che vige nel web insegna che se mi annoio, abbandono brutalmente la pagina. Motivo per cui bisogna imparare a tagliare dai nostri testi tutto ciò che aggiunge lunghezza, ma non valore.
Il valore non va poi confuso con la diffusione, perché si rischia di sottovalutare un problema. Spesso ad esempio, quando le malattie non interessano una buona parte della popolazione, ricevono meno sostegni per la ricerca e la terapia. E’ il caso della sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser: una bambina su 4500-5000 nasce con tale sindrome, ma essendo poco conosciuta e trattandosi di una sindrome che riguarda le donne nel loro intimo è difficile parlarne, trovare comprensione e si rischia l’isolamento.
Ciò che in fondo accade anche a tanti nostri “anziani”, nel momento in cui la società non comprende che con la terza età i desideri non invecchiano, la creatività neppure!
Appunto, chi l’ha detto che il contorno per eccellenza, la patata, non può essere trasformato in un vero e proprio piatto principale? Le celebri Baked Potatoes ci dimostrano il contrario.
A riprova del fatto che non solo il web è in continuo cambiamento e può capitare che qualcosa sfugga alla vista, un po’ come le condizioni di servizio di Google Analytics, Facebook e Twitter.

Ovvero:

SEO
Una panoramica dettagliata delle azione da compiere per una perfetta strategia di Local SEO.
Post: Local SEO: perchè è fondamentale per la tua attività , di Luca Borghi

Content Marketing
Qual è il futuro del content marketing? I contenuti verranno prodotti dallo staff dell’azienda oppure da freelance e consulenti esterni?
Post: Content Marketing: chi deve produrre i contenuti? di Francesco Ambrosino

Scrittura
Una lista di esercizi pratici per sforzarsi di tagliare il superfluo e scrivere semplice
Post: 5 esercizi per scrivere più semplice (+ risorsa free scaricabile) , di Alessandra Arpi

Donne
La Sindrome di Rokitansky: una sindrome rara che colpisce le donne nela loro più profonda intimità.
Post: Perché dovresti sapere cos’è la sindrome Mayer Rokitansky Kuster Hauser , di Sara Colognesi

Benessere
Terza età e desideri. Per biologia e medicina 60 anni è il giro di boa che sancisce il passaggio alla cosiddetta terza età. Ma quando iniziamo a invecchiare?
Post: Terza età a chi? I desideri non invecchiano! di Gloria Vanni

Cucina
Una ricetta semplice e veloce per preparare le patate al barbecue come in America
Post: Patate al Barbecue: le Mom Baked Potatoes! di Eleonora Magon

Social Media
Cambiano le condizioni di servizio per Google Analytics, Facebook e Twitter. Di cosa si tratta?
Post: Facebook, Twitter e Google modificano le condizioni di servizio , di Annarita Faggioni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Oreste Pi, Federica Segalini, Sonia Bertinat, Roberto Gerosa, Marco Cirillo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 13 giugno 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

C’era un tempo di animali fantastici, lune dense nel sole d’estate. La terra era immersa in un’armonia sicura e nuova da giustificare il nome datole: Gaia.
Sono nata e cresciuta in campagna e non sono interessata a temi ambientali per ragioni lavorative, di studio, di appartenenza a un partito: io sono proprio abituata a un certo stile di vita, che è quello della campagna semplice .
A guardarsi intorno, a curiosare, ad osservare come ci gira la vita intorno, non si perde mai.
Così, ogni volta che passavo davanti alla reception, il grillo parlante apriva bocca: cosa ci fa una geologa, per di più esperta di sistemi GIS (Geographic Information System), in segreteria?
E pensi a tutte le situazioni in cui hai dovuto mentire, nasconderti, a tutte le volte in cui sei arrossita. A tutti gli anni in cui, una volta al mese, automaticamente, hai ricordato a te stessa che a essere donna in fondo in fondo c’è un po’ da vergognarsi.
Sarà una forma di protezione?
A proposito, se usi WhatsApp saprai sicuramente che recentemente è stata introdotta la crittografia per farti chattare in tutta “sicurezza”. Ma sei sicuro che le tue chat sono protette?
Tockify è invece un calendario eventi embeddabile che consente di inserire le date, un’immagine, la mappa, dei contenuti testuali e dei tag di riferimento che possano riuscire a semplificare la ricerca degli eventi sullo stesso argomento da parte degli utenti.
Anche se l’algoritmo di ricerca di Google ha messo un limite al fattore inserimento parole chiave, le keyword continuano ad essere importanti. Tralasciare le parole chiave in contesti molto competitivi e pensare di poter rimanere tra i risultati di Google è un grande errore.
In questi casi si nota l’importanza della sintesi. Ad esempio l’abbreviazione degli indirizzi web è una tecnica che torna particolarmente utile quando bisogna rispettare un limite massimo di caratteri ed è quindi necessario ottimizzare lo spazio a propria disposizione.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Di difficoltà e di parole di Anima. di Monica D’Alessandro Pozzi

Il primo compleanno e un incontro speciale. di Delia Enigmamma

Un amore mancato? Colpa delle scale mobili! di Gero Guagliardo

Anna Pompilio: l’esperto GIS per #LiAbbiamoAiutatiCosì. di Silvia Camnasio

Femminismo Super Plus. di Roberta Marasco

Marketing
5 errori di inbound marketing che possono mettere a rischio il tuo brand. di Susanna Moglia

Tools, Tutorials
WhatsApp e Crittografia: sei sicuro che la stai usando? di Andrea Toxiri

Tockify, il calendario eventi embeddabile. di Valentina Coppola Sinagoga

Cos’è e come funziona il Google URL Shortener. di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Andrea Girardi, Noemi Bengala, Francesco Guglielmino, Gloria Vanni, Sara Tassara, Maria Cristina Pizzato, Valentina Coppola Sinagoga.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 14 marzo 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Il pianto di un neonato è il suo linguaggio, le sue prime parole. Non sempre soffre se piange, molto spesso cerca di comunicarti un messaggio.
Tra messaggi da comprendere e bisogni da soddisfare, il servizio Just  Eat cerca di risolverti un problema: oggi è una giornata fredda, fuori piove, tu sei bloccato in ufficio e non hai modalità di uscire. L’ora di pranzo si avvicina e la tua fame cresce, cosa fai?
Se vuoi trovare notizie interessanti, Flipboard è un aggregatore di notizie, un software utile a raccogliere ed archiviare articoli o pagine web, e si presta ad una vasta gamma di usi alternativi per il business.
Facebook Instant Articles e Google AMP, invece, cosa sono e a che servono esattamente?
Se poi vogliamo parlare di piattaforme di social management, un confronto tra Hootsuite e Buffer è sicuramente utile.
Ricordandosi comunque che ci sono vari tipi di foto che è meglio non pubblicare su Instagram, dai cibi deprimenti alle relazioni sentimentali alle foto imbarazzanti degli amici…
Sei sempre stata più tu la ribelle, quella che mal sopportava la vita monastica. Ripensavi ai momenti di passione vissuti con Abelardo, mentre le monache attorno a te cantavano il rosario.
Di rado abbiamo invece avuto a che fare – anche sul grande schermo – con serial killer donne. Questo a causa del ruolo di vittime e mai di carnefici che gli viene concesso. Gli annali smentiscono questa tendenza: veri o presunti, realtà o leggenda, chi sono le più spietate assassine della storia?
Non riesco a immaginare una giornata senza lettura, allo stesso modo non concepisco una vita senza musica. Classica, pop, rock, jazz, non importa: tu scandisci il mio presente, ma nascondi anche momenti del passato che è possibile vedere e sentire riaffiorare, malinconici o allegri, abbandonandomi a melodie e testi.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Come riconoscere il pianto di un neonato. di Eleonora Usai

Lettera alla (non) scrittrice Eloisa. di Bruna Athena

Donne da cronaca nera. di Alessia Savi

Lettera alla Musica. di Primula Bazzani

Social media
Le 8 foto che non devi mai pubblicare su Instagram. di Raffaele De Sandro Salvati

Tools, Tutorials
Confronto Hootsuite Buffer: chi vincerà? di Mauro Ronci

Fb Instant Articles e Google AMP: quale futuro per l’editoria? di Francesca De Pascalis

Flipboard per il business: 5 domande per Leonardo Vannucci. di Simone Bennati

Just Eat: mangia dove vuoi con un click. di Andrea Toxiri

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Francesco Ambrosino, Rita Fortunato, Natalia Robusti, Massimo Della Penna, Emma Frignani, Anna Conte, Silvia Camnasio.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 14 dicembre 2015

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia oggi la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Dal 20 novembre, dopo circa 5 anni di onorato servizio, il contatore delle condivisioni Twitter è andato in pensione, portando via con sé quei numeretti, tutt’altro che insignificanti, frutto di anni di fatica e di investimenti di tanti blogger di tutto il mondo.
Questo non ti autorizza a chiedermi di mettere “Mi Piace” sulla Pagina Facebook dove promuovi la tua Steak House nuova di zecca quando, magari, io sono vegana straconvinta! Che te ne fai del mio like?
Non nascondiamoci dietro l’ennesimo slogan, dietro il qualunquismo di sposare la prima causa papabile che ci passa davanti, piuttosto ragioniamo sul fatto che il messaggio è sempre quello per cui le donne da sole non sono in grado.
Ma credo che neanche tu, da solo, sarai entrato nel Labirinto della Masone a Fontanellato. Forse sono state le nebbie che avvolgono di silenzio queste lande padane a suggerire al sensibile collezionista l’idea di costruire lì un labirinto: una mise en abîme del perdersi come perfetta metafora della condizione umana.
La vita dei nostri nonni (e bisnonni, e oltre…) era pervasa dalla necessità di vivere una vita molto più frugale della nostra. Una volta non si buttava niente e si badava alle piccole cose per risparmiare.
Al Café Landtmann di Vienna, invece, dal 1873 si sono accomodati Sigmund Freud, Marlene Dietrich, Romy Schneider, Burt Lancaster e Paul McCartney! E magari hanno tutti ordinato quello strudel di mele con abbondante salsa alla vaniglia.
Ovvio che gli animali hanno un rapporto col cibo molto più semplice e sano, senza compulsioni. Ma appena cominciamo a dargli del cibo raffinato, zuccherato, salato, condito, allora puoi osservare immediatamente come inizia una sorta di ossessione per averne di più.

Ovvero:

Twitter: il contatore è volato via. di Andrea Carini

Fontanellato: il labirinto più grande del mondo nella tenuta di Franco Maria Ricci. di Elena

Il femminicidio uccide la parità fra i sessi. di Cinzia Re

I consigli frugali delle nostre nonne. di Pamela Caldari

Tra uno strudel e l’altro, Vienna è Kultur. di Graziella

Mi retweetti, per favore? di Francesca De Pascalis

Come siamo diventati schiavi emotivi del cibo. di La Stella

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Ambra Arnaldi, Luca Bedino, Simone Bennati, Anna Conte, Alba D’Alberto, Roberto Gerosa, Ann Lee, Anna Pompilio.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 4 giugno 2015

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

Andare o restare? Per quale scelta ci vuole la maggior dose di coraggio? Di fronte a tante cose che non vanno come dovrebbero, ad una crisi che da economica è diventata anche di valori, restare è davvero un atto rivoluzionario, un gesto di coraggio? O è solo l’ennesimo modo per non rischiare di cambiare lo stato delle cose, in cui, bene o male ci siamo abituati a vivere? Il vero coraggio sta in effetti nella scelta.
Intanto camminare – soprattutto per molti giorni, quando possibile – ti permette di spogliarti. Di eliminare ogni menata, ogni rovello cerebrale, ogni sovrastruttura moderna e quotidiana. Tutto ciò che ci preoccupa qui, quando cammini non ha più alcun senso. O meglio, i problemi non spariscono per incanto, ma si ridimensionano, si fanno concreti, hanno contorni e confini.
Possibilmente non iniziare il tuo cammino proprio nel centro di Bologna, dove potresti trovare una vivacità inaspettata che sembra non consentirti mai un attimo di quiete! Magari mentre sosti accanto alla Fontana del Nettuno, prova a fare una riflessione sul tuo business, un check-up ai tuoi obiettivi, per verificare se hai raggiunto quelli che ti eri posto nella prima metà dell’anno, e a che punto sei con quelli da raggiungere entro fine anno. E’ come creare engagement nei social ponendo delle domande, con la differenza che devi porle a te stesso. Basta che siano più semplici possibili. Per esempio, se sei un blogger, di cosa scrivi? Conosci Google Trend? E’ uno strumento che può esserti utile per vedere tutto quello che è trend sul web, dividendo gli argomenti per Paese, giorno, mese, anno e categoria. Se però vuoi parlare di donne che ricoprono il ruolo di amministratore delegato nelle aziende, lascia pur perdere i trend…
Ricordati invece che il colore del trionfo femminile ai vertici internazionali è il rosa fucsia e non il rosa cipria, confetto, bon bon che va tanto di moda in Italia, in cui c’è molto make-up che rende gradevole la forma. Ma dove la sostanza, sia nel pubblico che nel privato, manca.

Ovvero:

Andare o restare? L’importante è non rimanere fermi. di Erika Francola

Camminare è spogliarmi. di Eleonora Nila Viganò

Un giorno a Bologna: dal complesso delle Sette Chiese ai tortellini burro e salvia. di Bruna Athena

Sole, sabbia e afa sui tuoi prossimi traguardi. di Paolo Fabrizio

Engagement nei social? Poni delle domande. di Marina Pitzoi

[MONDO BLOG]: Google Trend per trovare gli argomenti. di Andrea Toxiri

Il mio colore preferito è il rosa fucsia anche se in Italia va di moda il rosa cipria. di Mirna Pioli

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Francesco Ambrosino, Rita Fortunato, Roberta Vacca.

Buona lettura!

a cura di Paola Chiesa