bla bla blogger 24 ottobre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di SEO, content marketing, scrittura, donne, benessere, cucina, social media.

Se hai un’attività commerciale, una parte fondamentale delle azioni che ti permettono di ottenere visibilità online è determinata dalla Local SEO.
A patto che ci siano dei contenuti. Partendo dal presupposto che avere personale interno all’azienda capace di produrre degli ottimi contenuti sia la soluzione migliore per tutti, bisogna ammettere che è molto raro che ciò avvenga, almeno nelle piccole e medie imprese italiane, spesso a conduzione familiare o quasi.
Del resto se ci si affida a consulenti/blogger esterni, sapranno bene che la legge della giungla che vige nel web insegna che se mi annoio, abbandono brutalmente la pagina. Motivo per cui bisogna imparare a tagliare dai nostri testi tutto ciò che aggiunge lunghezza, ma non valore.
Il valore non va poi confuso con la diffusione, perché si rischia di sottovalutare un problema. Spesso ad esempio, quando le malattie non interessano una buona parte della popolazione, ricevono meno sostegni per la ricerca e la terapia. E’ il caso della sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser: una bambina su 4500-5000 nasce con tale sindrome, ma essendo poco conosciuta e trattandosi di una sindrome che riguarda le donne nel loro intimo è difficile parlarne, trovare comprensione e si rischia l’isolamento.
Ciò che in fondo accade anche a tanti nostri “anziani”, nel momento in cui la società non comprende che con la terza età i desideri non invecchiano, la creatività neppure!
Appunto, chi l’ha detto che il contorno per eccellenza, la patata, non può essere trasformato in un vero e proprio piatto principale? Le celebri Baked Potatoes ci dimostrano il contrario.
A riprova del fatto che non solo il web è in continuo cambiamento e può capitare che qualcosa sfugga alla vista, un po’ come le condizioni di servizio di Google Analytics, Facebook e Twitter.

Ovvero:

SEO
Una panoramica dettagliata delle azione da compiere per una perfetta strategia di Local SEO.
Post: Local SEO: perchè è fondamentale per la tua attività , di Luca Borghi

Content Marketing
Qual è il futuro del content marketing? I contenuti verranno prodotti dallo staff dell’azienda oppure da freelance e consulenti esterni?
Post: Content Marketing: chi deve produrre i contenuti? di Francesco Ambrosino

Scrittura
Una lista di esercizi pratici per sforzarsi di tagliare il superfluo e scrivere semplice
Post: 5 esercizi per scrivere più semplice (+ risorsa free scaricabile) , di Alessandra Arpi

Donne
La Sindrome di Rokitansky: una sindrome rara che colpisce le donne nela loro più profonda intimità.
Post: Perché dovresti sapere cos’è la sindrome Mayer Rokitansky Kuster Hauser , di Sara Colognesi

Benessere
Terza età e desideri. Per biologia e medicina 60 anni è il giro di boa che sancisce il passaggio alla cosiddetta terza età. Ma quando iniziamo a invecchiare?
Post: Terza età a chi? I desideri non invecchiano! di Gloria Vanni

Cucina
Una ricetta semplice e veloce per preparare le patate al barbecue come in America
Post: Patate al Barbecue: le Mom Baked Potatoes! di Eleonora Magon

Social Media
Cambiano le condizioni di servizio per Google Analytics, Facebook e Twitter. Di cosa si tratta?
Post: Facebook, Twitter e Google modificano le condizioni di servizio , di Annarita Faggioni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Oreste Pi, Federica Segalini, Sonia Bertinat, Roberto Gerosa, Marco Cirillo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 17 ottobre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, social media marketing, tool tecnici, blogging, fiabe, eventi, turismo.

Trasformare la pagina di un brand in una sorta di social-arrotino è una strategia alquanto sbagliata. A confermarlo i dati di uno studio, che ha analizzato il comportamento di più di mille utenti su Facebook, Twitter e Instagram per capire quali attività dei brand li infastidisse di più sui social e cosa li spingesse a smettere di seguirli.
Che le statistiche siano importanti lo conferma anche Squarelovin, un web tool che ti permette di avere tutte le statistiche, anche per singola foto, del tuo account Instagram.
Si tratta di tener traccia dei dati… come? Lei per esempio l’aveva estratto con cautela, come si fa con gli oggetti che non ci sono familiari e che ci incutono un po’ di timore. Sotto il sole ancora caldo di settembre le era apparso scintillante come una bacchetta magica: una biro!
E se ci spingiamo un po’ oltre, arriviamo ai colori. Verde – nell’ora dell’ultima luce – si distese esausta la collina. Sconfitti in un solo gesto furono il rosso, il giallo, e la notte che giunse.
Per lo più di notte è ambientata la favola di Hänsel e Gretel, nella quale non è presente il tema della vendetta che era comune in altre favole di periodo simile (come Il Pifferaio Magico, Biancaneve e Cenerentola), ma piuttosto il riscatto dei poveri che, grazie all’astuzia e passando diverse peripezie, riescono a cambiare la propria condizione sociale.
Quando si tratta poi di festeggiare il raggiungimento di un obiettivo, i palloncini per le feste hanno qualcosa di magico, anche nelle occasioni più formali e ingessate.
Sempre in tema di magia, se vuoi visitare una città magica, misteriosa, sorprendente e pronta a stregarti con eleganza, vieni a Torino!

Ovvero:
Social Media Marketing
I dati della ricerca Q3 2016 Sprout Social Index 2016 relativi al comportamento degli utenti sui social verso i brand.
Post: Cosa allontana il pubblico dalle tue pagine aziendali? di Alessandro Pozzetti

Tools, Tutorials
L’utilità della funzione analytics in Instagram e come utilizzarla.
Post: Squarelovin: il tool per ottenere le statistiche di Instagram , di Andrea Toxiri

Blogging, Scrittura
Una riflessione su quanto la tecnologia abbia modificato le nostre abitudini quotidiane.
Post: La biro , di Chiara Pesenti

La collina, tra colori e voli di uccelli
Post: La collina , di Natalia Robusti

Fiabe
Hänsele Gretel tra leggenda e realtà.
Post: Hansel e Gretel: l’omicidio di una “Strega” nascosto in una Fiaba per bambini , di Matteo Rubboli

Eventi
Bianco, colorato, a elio, biodegradabile, telecomandato: a ogni festa il suo palloncino!
Post: Palloncini per feste, e tutto diventa colorato , di Sara Daniele

Turismo
Respirare Torino passeggiando tra strade, piazze, parchi e lungo il Po. E ancora tra palazzi storici e teatri, tra musei e residenze reali.
Post: Magia al top. Cosa vedere a Torino in 2 giorni , di Gloria Vanni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Susanna Moglia, Chiara Bertora, Emma Frignani, Alberto Della Rossa, Francesco Ambrosino, Silvia Bonasegale Camnasio.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 10 ottobre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, paesaggi, poesie, coaching, fotografia, modelli di business, arte.

Sembra quasi di vederli, i giardinieri, gli architetti, i paesaggisti mentre percorrono in silenzio, in un pellegrinaggio di desolazione, i sentieri di un paradiso improvvisamente trasformato nella sua antitesi.
Tremano sì, ma non di pena: è tanto limpido il sole, e dolce il distaccarsi dal ramo per congiungersi alla terra.
In effetti negli ultimi anni ho imparato ad apprezzare sempre di più l’autunno: i suoi colori caldi che rendono tutto più splendente color dell’oro, il sole tiepido e l’aria frizzante della mattina.
Mi chiedo se il cambiamento ce l’abbiamo dentro e se sta lì silenzioso in attesa di uscire al momento propizio o se invece sia imbavagliato da qualche parte e riesca a spingersi all’esterno solo quando qualcosa fa click. O crack. La verità è che non decidi di cambiare, lo fai e basta.
Ma sarà lungo il tempo del risveglio, e accidentato il cammino.
Basta applicare il “lean thinking“, direbbe qualcuno, e soddisfare un bisogno reale, altrimenti puoi andare incontro ad un inutile spreco di risorse.
Sempre la stessa storia raccontata da infiniti punti di vista: un episodio che, come un tema musicale, viene ripreso, reinterpretato, arricchito, risignificato.
Un po’ come la fotografia in bianco e nero, che è in grado di ri-mostrarmi qui ed ora anche ciò che adesso non si vede: un ricordo dimenticato, un luogo somigliante, una sensazione già provata. Ciò significa ri-vivere, ri-trovare, ri-conoscere.
E se volessi condividere quella foto di Instagram anche su Twitter? Attenzione, perché potresti vedere solo il titolo ed il link, se non studi a fondo la questione.

Ovvero:

Paesaggi
Come far risorgere un giardino, salvandolo dall’incuria e facendolo rinascere attraverso soluzioni tecniche innovative.
Post: Il giardino risorto , di Anna Pompilio

Poesie
Una poesia di Ada Negri che celebra l’aspetto più dolce e bello dell’autunno e ci induce a coglierne un sentimento di speranza.
Post: Pensiero d’autunno , di Susanna Albini

Coaching
Cosa significa crescere? Cambiare e lavorare su se stessi.
Post: La Felicità si sceglie , di Alessia Savi

Fotografia
Vedere in bianco e nero è un modo per riscoprire ciò che non si vede dandogli una visibilità nuova, facendo leva sulla mancanza del colore
Post: Vedere in bianco e nero, scrivere a colori , di Federica Segalini

Modelli di business
Il “lean thinking” giapponese applicato alle start up
Post: Il metodo Lean Startup spiegato con parole semplici , di Federico Chigbuh Gasparini

Arte
La figura di Giuditta in un excursus figurativo che va dal Medioevo al Novecento
Post: Giuditta e Oloferne, variazioni sul tema , di Emanuela Pulvirenti

Tools, Tutorials
Come condividere le foto di Instagram su Twitter
Post: Da Instagram a Twitter: come incorporare le foto nei tweet , di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Gloria Vanni, Emma Frignani, Andrea Girardi, Andrea Toxiri.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 3 ottobre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, e-commerce, salute, turismo, tool tecnici, cucina.

Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha attuato un modo geniale e innovativo di far dire alla gente stessa cosa la gente vuole, attraverso un sistema di recensioni e raccomandazioni della comunità di acquirenti online.
Basta non cascare su errori strategici di comunicazione, tipo “ti preparo il layout per il sito”, lo invii e il cliente in realtà si aspettava il mockup e lì il panico! Ore a spiegare le differenze e le similitudini, se dall’inizio avessimo detto: “ti preparo la bozza grafica del sito per spiegarti la disposizione dei contenuti e successivamente la simulazione di come verrà”, avremmo risparmiato interminabili telefonate e decine di e-mail.
Ma ogni tanto ci vuole anche un po’ di autocompassione, quella capacità di essere gentili con noi stessi nelle difficoltà (grandi e piccole) e di considerare errori, imperfezioni e fallimenti come aspetti ineludibili del nostro essere umani.
Con l’Alzheimer invece si è impotenti: tu, malato, e chi ti circonda.
Il suo sguardo fruga incessantemente le onde, si rivolge a destra dove era il grande tempio solo con la coda dell’occhio, tanto basta per vedere l’unica e ultima colonna. Kroton è stanca, antica e immobile eppure intorno a lei è continuo mutamento.
Anche se non hai aspirazioni da Oscar, comunque per il tuo video da pubblicare su Youtube una giusta colonna sonora può fare la differenza.
In ogni caso non mollare, perché se ci credi davvero e ti impegni, riuscirai prima o poi a realizzare i tuoi sogni.

Ovvero:

Blogging
Sugli “inglesismi” o termini tecnici usati troppo frequentemente in modo improprio nel settore “web”
Post: Piccolissimo glossario web/grafico: “Non dirlo con parole non tue” , di Roberta Soru

È vero che essere molto critici con se stessi è una buona cosa per spronarci a dare il meglio?
Post: Non trattarti male: autocompassione e autostima , di Marina Innorta

e-commerce
Uno dei modelli di business più dirompenti dell’ultimo decennio in tema di vendite online che, prendendo spunto da un recente studio sulle vendite online, apre gli occhi sul mito dello scaffale infinito.
Post: e-Commerce: il mito dello scaffale infinito , di Angela Del Giudice

Salute, Società
Un tributo ai tanti che non demordono, e che ogni santo giorno si abnegano verso i malati di Alzheimer.
Post: Quella grata che si chiude: l’Alzheimer , di Luca Bedino

Turismo
Dalla sommità del castello guarda il mare. Alle sue spalle le preziose montagne della Sila, ai sui piedi le acque dello Jonio: parliamo di Crotone.
Post: Ad esempio a me piace Crotone , di Diana Orini

Tools, Tutorials
Un tool per creare facilmente una colonna sonora per i video
Post: Jukedeck: crea la colonna sonora dei tuoi video , di Andrea Toxiri

Cucina
Julie & Julia non è semplicemente un “film sulla cucina”, piuttosto ti insegna a credere in te stesso e a non mollare.
Post: Julie & Julia , di Ambra Arnaldi

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Primavera Contu, Noemi Bengala, Francesco Brioweb Russo, Gloria Vanni, Gero Guagliardo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 26 settembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di web marketing, social media, comunicazione, turismo, fotografia.

Cosa misuro nel sito web, del traffico e del comportamento degli utenti? Cosa è in grado di dirmi Google Analytics in relazione al traffico generato dal blog? E come ne misuro il successo?
Passando a Facebook, c’è un modo per far sì che nella nostra timeline appaiano per prime le notizie delle pagine a cui abbiamo messo il “mi piace”, e non i contenuti che hanno pagato una sponsorizzazione.
Vuoi vedere uno spot pubblicitario che esce veramente fuori dagli schemi? Dai un’occhiata a quello di Kenzo sul suo ultimo profumo!
Lo sperimentiamo spesso, l’ingombrante vuoto che pervade il nostro ambiente digitale. Al di sotto della nebbia qualcosista, che tante volte circonda e disorienta, si sta facendo sempre più forte il desiderio di unire le forze per creare valore, che si tratti di un’intera carriera, un progetto, o una semplice condivisione di informazioni.
Quando ero bambina tutti i miei compagni di scuola desideravano avere un nome diverso da quello che i genitori avevano scelto per loro. Ma i miei genitori scelsero per me un nome insolito, che attirasse l’attenzione, facile da ricordare e decisamente evocativo: Primavera.
Saltando all’estate, posso dire di aver raramente visto un numero così elevato di persone e bambini di qualunque etnia, colore, provenienza come quella sera a Nizza, con o senza veli, con o senza riconoscibili segnali di appartenenza, tutti indistintamente e indiscutibilmente cittadini della stessa città, tutti ugualmente liberi e tutti ugualmente feriti allo stesso modo, tutti abitanti dello stesso mondo.
D’altra parte certi viaggi non sono facili da metabolizzare, perché non si torna, da certi viaggi…

Ovvero:

Web marketing
Come capire quanto i nostri utenti navigano in profondità il nostro blog o sito web attraverso una corretta impostazione degli obiettivi di engagement di Google Analytics
Post: Google Analytics: gli obiettivi di engagement , di Fabio Piccigallo

Content marketing
Creare valore non si misura in introiti ma nel compimento di una missione o nel migliorare la vita delle persone.
Post: Stai creando valore? di Raffaele Gaito

Copywriting
Ogni nome delinea un carattere: a ciascuno la propria storia.
Post: Naming: scrittura e identità. Piacere, Steampink , di Primavera Contu

Comunicazione, pubblicità
Un confronto tra blogger su alcuni spot pubblicitari ed i relativi modelli di comunicazione.
Post: La comunicazione percepita negli spot H&M, Original Marines E Kenzo (confronto tra blogger) di Rita Fortunato

Social media, social network
Un trucco per vedere sempre gli aggiornamenti delle Pagine Facebook senza tirare fuori un soldo.
Post: Un trucco per non perderti nessun post delle Pagine Facebook , di Andrea Toxiri

Turismo
Thailandia e Cambogia,  dove il “bello” smette di essere soltanto sinonimo di ordinato, pulito, e scintillante, ma somiglia di più alla parola “vero”.
Post: I viaggi da cui non torni , di Elisa Albanese

Fotografia
Lungo la Promenade du Paillon, a Nizza, dove magnifiche strutture ludiche e fontane colorate e rinfrescanti offrono bellissimi spazi di gioco, condivisione e aggregazione per bambini e adulti di tutte le età.
Post: Tutti i colori di Nizza , di Alessandro Borgogno

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Andrea Toxiri, Emma Frignani, Raffaele Landolfi, Arale Pink, Francesco Brioweb Russo.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 19 settembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, web marketing, tools, web design, cucina.

Solo d’estate e per pochi giorni, carovane di gitanti popolano i paesi più remoti d’Italia; paesi vuoti arroccati su costoni rocciosi e borghi medievali che se ne stanno come coni di sassi in cima a montagne distanti dal mondo.
Poi c’è questa donna che va al mercato. Le dicono che lì c’è la frutta buona. Non è che muoia dalla voglia, c’è caldo, c’è gente, le vecchie col carrellino e il gambaletto, i vecchi panzuti con la canotta, la sagra delle scomode verità estive, il meglio della città. Ma ama le pesche.
Come mio zio Nino che non si sedeva a tavola se una brocca fredda e colma di vino con le percoche non campeggiava vicino al suo bicchiere…
Semplicità. Questa è comunque la parola d’ordine anche se vuoi per esempio che il tuo sito funzioni. I tuoi utenti devono ‘fluttuare’ serenamente sulle tue pagine web senza perdersi, senza chiedersi mai “e ora dove devo cliccare?”
Tenendo peraltro conto che quando si decide di pubblicare una foto sul proprio sito o di condividerla tramite i social network, bisogna sempre tenere presente cosa dice la legge in materia di pubblicabilità delle foto e tutela della privacy.
Per un consulente marketing il compito più difficile è quello di vestire il proprio marchio di un valore emozionale, in grado di esercitare un’influenza nei fruitori del marchio stesso.
Ma, a volte, accadono cose strane: un sondaggio fatto su un campione di oltre 2.500 viaggiatori ha visto almeno 1 su 8 affermare di aver danneggiato un brand turistico con una recensione negativa allo scopo di ottenere ciò che volevano.

Ovvero:

Blogging, Scrittura
L’Italia ha più paesi che città. Molti di questi sono vecchi di secoli, e troppe cose intanto sono cambiate.
Post: Paesino solitario , di Eliana Petrizzi

C’è chi aspetta le pesche tutto l’anno.
Post: Tre chili di pesche, grazie , di Maddalena Capra Lebout

Webmarketing
Il valore di un marchio è costituito da 30 attributi, individuati grazie all’attento studio dell’esperienza maturata nel rapporto con i clienti.
Post: 30 attributi per costruire il valore di un marchio , di Francesco Brioweb Russo

Sulla veridicità delle recensioni su TripAdvisor e sull’onestà delle persone
Post: La minaccia delle recensioni negative in cambio di benefici , di Danilo Pontone

Tools, Tutorials
Un utile tool per censurare le foto contenenti volti, nomi, targhe e tutto ciò che non si può o non si vuole mostrare.
Post: Come censurare una foto con facepixelizer , di Simone Bennati

Web desing
Perché si preferisce un modello precostituito di sito a scapito dell’originalità?
Post: Web design, perché dire no ai siti fotocopia , di Alessandro Foffi

Cucina
La sangria napoletana, cioè il vino con le percoche, non ha niente da invidiare alla sangria vera e propria, è solo più semplice, più facile, più immediata, più “napoletana”.
Post: Sapore di mare, sapore di Sangria napoletana con vino e percoche , di Alessandra Bruni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Luca Borghi, Chiara Bertora, Sarah Liotto, Francesco Brioweb Russo, Andrea Girardi.

a cura di Paola Chiesa

bbb1


bla bla blogger 12 settembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, social media, lettura, benessere, marketing, tool tecnici, cucina.

In un blog di fotografia gli articoli tecnici con esempi pratici funzionano sempre, ma ricordati di aggiungere un tocco di personalità. Se poi vuoi differenziarti e fare in modo che ti seguano persone veramente appassionate di fotografia e non semplici smartphone addicted, proponi interessanti riflessioni sulla fotografia e la sua evoluzione.
Osservo da anni la vita di molti Gruppi Facebook. È un lavoro meticoloso, devi osservare senza intervenire in alcun modo nella vita del branco. Ho sintentizzato la vita di un Gruppo Facebook in 5 fasi: Creare, Amministrare, Cloacare, Commentare e Annichilire. Assieme danno vita al sistema CACCA. Tutto nasce, muore e rinasce. Sempre nella stessa maniera.
Un po’ come l’epic fail degli Eredi Corazza nell’ultima campagna pubblicitaria, quella della donna sdraiata a terra sul ciglio della strada con i jeans calati e lo slip in evidenza, per pubblicizzare un paio di stivaletti…
Senza copertina, senza titolo, solo tre aggettivi, una frase tratta dal libro, sapientemente avvolto in una carta marroncina tenuta da un filo di spago, in modo da creare suspense e fidarsi solo dell’istinto e del libraio: che cos’è? #LibriAlBuio, un hashtag molto gettonato questa estate, legato alla lettura.
Se devi invece promuovere i tuoi contenuti, prova anche il canale Telegram, alimentandolo in modo del tutto automatico con un Feed Rss.
Meno automatico, ma sempre interessante, il tema dei chakra. Sono centri di energia supersottili che si trovano in tutto il corpo; sulla linea mediana del corpo si possono trovare i 7 principali. Essi governano le nostre proprietà psicologiche. I chakra che si trovano nella parte inferiore del nostro corpo sono la nostra parte più istintiva, quelli più alti, il nostro lato mentale.
A proposito di mente, è importante per chi deve effettuare presentazioni efficaci in pubblico, valorizzare il proprio messaggio in modo persuasivo, ricordandosi che la slide è un supporto visivo che rafforza le parole dello speaker, ma non deve esserne la copia fedele.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
La scrittura, come la fotografia, è un mezzo d’espressione molto importante che può consentire alle persone di conoscere meglio l’autore e di sceglierlo come fotografo.
Post: Il blog per un fotografo è indispensabile? di Francesco Magnani

Social media
Il ciclo di vita dei gruppi Facebook in un’analisi lucida ed ironica.
Post: Gruppo Facebook: Creare, Amministrare, Cloacare, Commentare e Annichilire ,  di Salvatore Russo

L’epic fail del negozio “Corazza” e le regole della retorica mal gestite.
Post: Eredi Corazza, l’epic fail e la retorica , di Raffaele De Sandro Salvati

Una carrellata di hashtag rappresentativi dell’estate 2016, legati al mondo della cultura e della lettura.
Post: Gli hashtag della cultura più caldi dell’estate 2016 , di Giovanna Di Troia

Descrizione degli step per creare un bot Telegram, un canale Telegram e una ricetta su IFTTT.
Post: Come promuovere i tuoi contenuti con Telegram, alimentandolo in modo automatico con un Feed Rss, di Luca Borghi

Benessere
Una panoramica sui 7 Chakra e sulle loro proprietà psicologiche.
Post: Introduzione ai Chakra ,  di Sara Bigatti

Tools, Tutorials
10 consigli per realizzare una presentazione efficace e persuasiva, valorizzando il proprio messaggio.
Post: Stupisci con delle slide di grande impatto! di Anna Covone

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Francesco Ambrosino, Rita Fortunato, Silvio Gulizia, Marina Pitzoi, Andrea Toxiri.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 5 settembre 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

In questa rassegna stampa si parla di blogging, marketing turistico, privacy, urbanistica, tool tecnici, cucina.

“È possibile fare il backup delle foto caricate su Instagram ?” Chiedilo a Mr Tozzo.
Per me vacanza è poter continuare a leggere indisturbata, senza limiti e senza tempo. E preparare la torta per la colazione della settimana, perché i rovi con cui combatto tutto l’anno, ad agosto mi concedono una buona quantità di more.
A proposito di combattimenti, a scopo difensivo è nata anche Venezia. Durante il Medioevo, infatti, le genti minacciate dai barbari sulla terraferma si rifugiarono su quegli isolotti di fronte alla costa edificando pian piano la città che conosciamo. Nessuno schema urbanistico geometrico, ovviamente, ma una crescita che asseconda le forme naturali del luogo.
C’è un luogo che fa affiorare i ricordi di una persona particolare, Don Roberto, che era tra i primi a farmi gli auguri per l’onomastico, dato che la canonica affacciava sul giardino di mia nonna. Per la precisione quel che affacciava era il filo da stendere di Don Roberto, con la sua serie di calzoni neri al vento.
Altro che privacy…
Del resto anche oggi le policy privacy e i termini di servizio dei siti internet sono generalmente saltati in quanto visti come un fastidio, con un sovraccarico di informazioni spesso difficili da comprendere.
Ma tu che hai un B&B o un Agriturismo, distinguiti: scatta foto del territorio, dei tuoi clienti, del tavolo della colazione con una torta speciale, gira spezzoni di video con il tuo smartphone e fai firmare un modulo privacy che li iscriva alla tua newsletter. Già, perché sei tu il cuore pulsante dell’ospitalità italiana!

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Un racconto agostano su Don Roberto, nato in Argentina insieme a numerosi fratelli, che era stato letteralmente estratto a sorte come colui che avrebbe studiato da prete.
Post: Pantaloni neri al vento , di Chiara Bertora

Ci sono tanti modi per sentirsi in vacanza, anche a casa. Scopriamone sette insieme…
Post: 7 modi per sentirsi in vacanza , di Silvia Algerino

Marketing
Quanto è importante la comunicazione e la promozione dell’attività su Internet per un bed & breakfats o un agriturismo?
Post: Lettera estiva a un Bed&Breakfast , di Silvia Comerio

Data protection, Privacy
Una ricerca di Jonathan Obar, dell’università di York, e Anne Oeldorf-Hirsch, dell’università del Connecticut, sulle policy privacy e i termini di servizio, valuta la misura in cui gli utenti ignorano entrambe le informative quando si iscrivono ad un sito.
Post: La più grande bugia in Internet , di Bruno Saetta

Urbanistica
Come identificare e studiare le città e le geometrie che le caratterizzano con Google Maps: piante radiali, a scacchiera, curve di livello nei borghi.
Post: Le città viste dall’alto, studiare l’urbanistica con GoogleMaps , di Emanuela Pulvirenti

Cucina
Una ricetta semplice e veloce per la colazione mattutina.
Post: Ciambella con le mele variegata al cappuccino , di Alessia Pellegrini

Tools, Tutorials
Un interessante tool utilizzabile via web per fare il backup delle foto caricate su Instagram: Use Instaport.
Post: Come effettuare il backup delle foto di #Instagram , di Andrea Toxiri

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da Sonia Bertinat, Emma Frignani, Roberto Gerosa, Daniela Pellegrini, Anna Pompilio.

a cura di Paola Chiesa


Iniziative di solidarietà per i terremotati in Centro Italia

La condivisione al servizio della solidarietà: elenco delle iniziative per raccogliere fondi, beni, offrire supporto per le persone terremotate.

Ogni catastrofe – già dall’origine etimologica della parola – reca in sé un “capovolgimento” delle cose, degli eventi e degli orizzonti.
Più di ogni altra cosa – oltre a portare inevitabilmente il lutto dietro e dentro di sé – butta all’aria luoghi sicuri e consuetudini, scardinando in maniera repentina ogni punto di riferimento per ogni essere vivente che la subisce.

La rete, oggi – così come gli ultimi tragici eventi hanno dimostrato – può essere uno degli strumenti in grado, in maniera rapida ed efficiente, di ristabilire e creare nuove coordinate di salvezza, nuovi punti di riferimento e connessioni, così da costruire una vera e propria rete attraverso cui mettere in salvo persone, animali, beni e pratiche di civiltà.

La comunità di #adotta1blogger, per sua stessa natura sensibile alla condivisione di informazioni finalizzate alla diffusione della conoscenza, alla crescita culturale, a creare innovazione sociale, ha pensato di aggregare in un post le varie iniziative di solidarietà che proliferano sul web, organizzandole per aree di interesse. Tale post sarà aggiornato regolarmente in base alle segnalazioni che troveremo e che riceveremo via via, grazie alla generosa attività dei membri della nostra community. Si tratta di un piccolo gesto per facilitare i difficili percorsi della solidarietà, grazie alla condivisione.

A tal proposito, un sentito ringraziamento va alla blogger Natalia Robusti, particolarmente sensibile sul tema, che scandaglia il web alla ricerca di iniziative umanitarie per le popolazioni terremotate del Centro Italia.

 

 La catena della solidarietà ha finora raggiunto 30 INIZIATIVE segnalate dai BLOGGER della COMMUNITY #ADOTTA1BLOGGER!

 Ultimo aggiornamento: 20/01/17 ore 22.30

 

PER CHI VUOLE OFFRIRE OSPITALITA’:

Alloggi messi a disposizione dai privati

Le strutture alberghiere disponibili per i terremotati

Sistemazioni urgenti – Airbnb

PAGINA AGGIORNATA OGNI GIORNO CON ISTRUZIONI E RICHIESTE PER CHI VUOLE CONTRIBUIRE:

Aggregatore iniziative e mappe

Tagboard: tutto ciò che viene condiviso sui maggiori social con hashtag #terremotocentroitalia

PER CHI VUOLE OFFIRE UN AIUTO AI BAMBINI:

Terremoto, team d’emergenza al fianco dei più piccoli

PER CHI VUOLE OFFRIRE BENI:

Centri Raccolta Beni per terremoto Centro Italia

Circoli del Partito Democratico aperti anche nel week end per raccogliere materiale utile alla popolazione

ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA:

AGD Italia (Associazione Giovani con Diabete) risponde a richieste di assistenza socio-sanitaria relative al diabete in età pediatrica

PER CHI VUOLE AIUTARE GLI ANIMALI IN DIFFICOLTA’ A CAUSA DEL SISMA:

Massimiliano Maxtattoo Marchi: “Questo mio appello è rivolto ai pastori e ai contadini delle zone colpite dal terremoto che hanno animali da pascolo in mezzo alla neve, ho un terreno a Velletri (Rm) di 16mila mq. a pascolo e uliveto con una casa; la offro per stallo per i vostri animali e per voi, non ho stalle per i vostri animali per proteggerli dal freddo e dalla pioggia ma almeno non c’è la neve”. per info 3478153378.

Adotta un cane dal canile

RACCOLTA FONDI:

Protezione Civile – SMS solidale

Croce Rossa Italiana

La federazione delle chiese evangeliche in Italia lancia una sottoscrizione

CAI (Club Alpino Italiano) – apertura conto corrente

Parmigiano Reggiano: per ogni kg di Parmigiano Reggiano acquistato verrà devoluto 1 euro alle città danneggiate dal sisma

Prodotti tipici da acquistare per sostenere l’economia delle zone colpite dal sisma

“LAGA INSIEME ONLUS”, associazione costituita da amatriciani ed accumolesi per valorizzare e promuovere il territorio

Raccolta fondi autogestita da cittadini di Arquata

Dove acquistare i prodotti di Norcia per aiutare i terremotati

#UnAiutoSubito: raccolta fondi organizzata da TIM, Il Corriere della Sera, TgLa7 e Starteed

Brigate di Solidarietà Attiva: chiamata volontari

Coordinate bancarie Comune di ACCUMOLI: Iban IT83 E030 6914 6011 0000 0046 108 Causale “CONTRIBUTO SISMA AGOSTO 2016”

Coordinate bancarie Comune di AMATRICE: Banca di Credito Cooperativo di Roma Iban IT 13 W 08327 73470 000000005050

Coordinate bancarie Comune di ARQUATA: Intesa San Paolo, Filiale di Arquata del Tronto, Iban IT33W 03069 693701 00000000 246. Causale : Solidarietà Terremoto Arquata del Tronto

PER GLI ARTISTI/ARTIGIANI CHE VOGLIANO DONARE UN’OPERA PER EVENTI CREATI APPOSITAMENTE:

Illustrazioni e quadri: ARTquake, artisti uniti per i terremotati del Centro Italia

Asta di solidarietà: Creare per ricostruire

Testi scritti per un’antologia: Buck e il terremoto

Per i ristoratori: Un futuro per Amatrice

Terremoto, food blogger lancia l’iniziativa: 2 euro per ogni piatto di amatriciana

GUIDE PRATICHE:

Come aprire la rete Wi-Fi del vostro modem

Come creare un hotspot Wi-Fi Libero con Android

Mappa delle connessioni Wi-Fi disponibili

Grazie ai Blogger che hanno segnalato le iniziative: Sylvia Baldessari, Simone Bennati, Sonia Bertinat, Primavera Contu, Claudio Gagliardini, Flavius Florin Harabor, Sarah Liotto, Valentina Perucca, Anna Pompilio, Monica D’Alessandro Pozzi, Daniela Pellegrini, Natalia Robusti, Francesco Brioweb Russo, Mariangela Traficante, Gloria Vanni.

a cura di Paola Chiesa

 

 

 


bla bla blogger 25 luglio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Ci vuole molta forza di carattere per trovare la costanza di rimanere seduti, giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, alla stessa sedia, nel disperato tentativo di rendere intelligibili le figure confuse che si accavallano senza tregua nel proprio animo.
Complicato quasi quanto apprendere le procedure di traslazione del passaggio dalla pittura al giardino, adottando un modello di fruizione accademico nei tempi e nei contenuti, diverso dalla cultura digitale come prodotto di massa.
Magari 13 TED talk motivazionali raccolti in un unico post possono essere di aiuto in questo momento.
Ma anche un percorso storico, gastronomico e spirituale a Paestum, località del Cilento dopo Battipaglia ed Eboli: sì, dove s’è fermato Cristo.
Ho pensato a come possa invecchiare una storia. Come una persona, può diventare noiosa e borbottona, nessuno ha più voglia di ascoltarla perché ripete sempre le stesse cose?
Del resto, è anche vero che, come le storie, nessuna di noi è fisicamente uguale all’altra. C’è chi è più magra, più grassa, chi ha le gambe snelle e lunghe e la panciotta, chi è piatta come una tavola, chi ha chiappe importanti, chi tette rigogliose, siamo alte, basse, bianco latte, con caviglie da Heidi, nasi, bocche, capelli tutti diversi. Probabilmente non siamo nate per essere identiche. Siamo pezzi unici.
Poi c’è Barbie, l’icona, con i suoi abiti, gli accessori, le macchine, le case, le barche, i cavalli, tutte opere d’arte in miniatura che raccontano 56 anni di storia del nostro secolo.
Ma è grazie all’invenzione della fotografia che possiamo catturare i momenti della storia e conservarli per gli anni a venire. Ed è bene sapere come funziona una macchina fotografica reflex e una digitale.
Per veder crescere i fan della propria pagina Facebook, invece, desiderio di ogni amministratore, è bene intendersi di social media.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
La gilda delle Mani Nere (o degli scrittori). di Rosanna Spinazzola

Impariamo dai tafani. di Beatrice Dorigo

The Icon. di Noemi Bengala

Storie che invecchiano. di Massimo Benedetti

Turismo
Paestum, Cilento:storia, sapori e spiritualità. di Bruna Athena

Arte
L’Accademia, la cultura digitale e il giardino dipinto. di Anna Pompilio

Fotografia
Cos’è la fotografia e quali sono le differenze tra la fotografia digitale e quella analogica. di Francesco Menghini

Social media
Come vedere chi ha messo “Mi piace” alla pagina Facebook. di Simone Bennati

I migliori Ted Talk di sempre. di Raffaele Gaito

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Alessia Savi, Chiara Bertora, Alessandra Bruni, Gloria Vanni, Noemi Bengala, Andrea Toxiri, Anna Pompilio.

A cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 18 luglio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Là c’è il mare e il posto non è male, ma… non sopporti più nulla: l’assenza di aria ti sta soffocando, il sole a picco che ti segue, quel terribile vociare di bambini che saltano a destra e sinistra, lo slalom tra la gente che gioca a volley, i castelli di sabbia che si sgretolano asciutti.
Con l’arrivo dell’estate, per moltissimi blog accadono solitamente due cose… scopriamole!
Ma… a Elli non interessava quello spazio angusto: lei sognava la Luna, così bella, rotonda, candida, distante.
Si conferma il dato di quel macro-segmento importante nel marketing turistico ma sottovalutato in fase strategica: le donne. Sono loro al centro del processo decisionale. Gli uomini, vuoi per pigrizia, vuoi per maggiore capacità di adattamento, spesso delegano a mogli e fidanzate l’organizzazione di viaggi e vacanze.
Vorrei poterti dire che ho voltato pagina, che ho detto basta, che ho chiuso per sempre con te. E con i dolci. Con la cioccolata, con la panna, con lo zucchero, con le torte, con i gelati. Ma non te lo dico, perché ti mentirei. Su tutto.
Ecco, ognuno ama partendo da un vissuto personalissimo e unico; passa per percorsi che manco ci s’immagina; ha finalità le più disparate; è per sempre o per un momento effimero oppure a intermittenza, con una oppure più persone. Ama ed è amato; o ama ma seppur respinto continua ad amare; ama e odia allo stesso tempo.
Il tempo. Una delle cose che amo di Lisbona é la percezione del tempo, di quello passato, che peró é ancora presente. Non é un ossimoro, ma é quello che ho avvertito, azzardando una mia reinterpretazione della saudade portoghese.
Questione di tempo, e Facebook rivoluzionerà le pagine aziendali che assomiglieranno sempre più ad un sito internet, per la gioia di tutti quegli imprenditori che fanno della cultura del risparmio un loro cavallo di battaglia. Ma costoro ignorano un dato oggettivo: i social possono cambiare le regole da un momento all’altro, mentre un sito internet di proprietà sarà realizzato in base alle proprie esigenze personali.
Spostiamo il focus sull’utilità di ciò che facciamo. Per esempio, il Klout Score è veramente un parametro così utile, ai fini della misurazione della propria popolarità sui social?

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Elli dorme sola. di Emma Frignani

Il web e la ricerca della leggerezza. di Andrea Girardi

Beghine bacchettoni baciapile. di Luca Bedino

Marketing
Donne e marketing turistico. di Silvia Comerio

Come ti frego il Klout con un tweet. di Andrea Toxiri

Facebook rivoluzionerà il web design? di Angelo Cerrone

Come gestirai il tuo blog durante l’estate? di Francesco Gavello

Turismo
Lousitania Express, treno di notte da Lisbona. di Mafalda D’Alessandro

Cucina
Vorrei ma non posso e quindi posto: gelati su stecco allo yogurt e frutti di bosco. di Alessandra Bruni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Margherita Penza, Nick Murdaca, Sonia Bertinat, Mafalda D’Alessandro, Luca Borghi, Gloria Vanni, Noemi Bengala.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 11 luglio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Vuoi aprire un blog? Allora dovresti sapere che ogni giorno nascono e muoiono milioni di blog in tutto il mondo, ma solo pochi hanno vita lunga. Molti di più chiudono miseramente dopo circa sei mesi, forse un anno.
In ogni caso è utile misurare la qualità del proprio sito web. Per esempio con un test, rispondendo a delle domande che possono aiutare a valutare la presenza online.
D’altra parte, l’utente che naviga sul web è spesso vittima di bombardamenti mediatici, mentre altri ci guadagnano, quanto meno in visibilità. Un esempio? Il caso Aranzulla-Wikipedia.
Diciamo che è sempre bene effettuare qualche backup; se, come sembra, Google Chrome è al momento il browser più utilizzato dagli utenti italiani, nonché da quelli di tutto il mondo, può essere utile utilizzare Google Chrome Backup, il tool attraverso il quale è possibile effettuare il backup su disco del proprio profilo di Chrome.
Poi ci sono fiabe che ci insegnano diversi modi per “salvarci”: Pinocchio muore come legno e rinasce come essere umano. Lì comincia la sua vita, guarda quel pezzo di legno e dice: “Che buffo”. Esattamente come diremmo noi se guardassimo il nostro io pieno di pregiudizi, di false illusioni, di credenze popolari.
Si tratta di modi non convenzionali di vedere le cose, come quel veterinario secondo il quale cani e gatti vanno vaccinati fino ai 18 mesi, perché poi basta controllare se hanno adeguati anticorpi. Chissà…
Poi ci sono i libri, rassicuranti come coperte, magari sfogliati gustando  una buona sangria, tapas e paella de marisco  a Barcellona.
BeFunky! Non è un’esortazione, ma un tool particolarmente adatto a chi non sa usare benissimo i programmi di foto-ritocco più avanzati. Magari a qualcuno potrebbe servire.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Letteratura: di cosa stiamo parlando? di Rita Fortunato

Muori o rinasci? Scegli tu! di Noemi Bengala

Come aprire un blog e guadagnare online nel 2016. di Alessandro Nicoletti

Wikipedia e il caso Aranzulla: ma chi se ne frega. di Andrea Toxiri

Benessere
Il veterinario? Lo voglio non convenzionale! di Gloria Vanni

Turismo
Barcellona: Odi et amo. di Elisa Salvadeo

Tools, Tutorials
Come fare il backup di un profilo di Chrome. di Simone Bennati

BeFunky, un buon editor di foto online. di Valentina Coppola Sinagoga

Come si misura la qualità di un sito web? di Diego Ricci

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Noemi Bengala, Bruna Athena, Sonia Bertinat, Gloria Vanni, Silvia Camnasio, Maff Dal.

A cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 4 luglio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Disegno sempre appena posso, appena ho un attimo, prima di dormire. I disegni sono uno sputo, uno schiaffo, un sogno, una carezza, una pausa, un modo profondo per esprimermi.
Ho pensato a quel bambino, alla sua innocenza, e che tra non molto arriverà qualche calcio al culo dalla vita, e sulla sua lingua non ci sarà più solo il sapone, ma anche polvere e catrame.
E ci sono momenti di vorrei. Si fanno sentire forti. Mi piace appenderli su tante grucce, guardarli, riordinarli ma non troppo, buttarne alcuni, trovare lo spazio per quelli nuovi. Irrazionali, frivoli, importanti.
Ma per creare bisogna passare attraverso la distruzione. E l’orlo del caos è la zona in cui si ha distruzione e creazione.
Al porto, nell’attesa del traghetto, scattano i ricordi.
Un’isola si sa è circondata dal mare. Ma Ischia è speciale.
Cambiando argomento, si parla sempre più di content marketing, dei vari casi studio di successo, ma quando e dove nasce questa disciplina?
Mentre invece WordPress.com sta diventando sempre più personalizzabile e sta lasciando più libertà ai suoi utenti. Per esempio il Pannello di Controllo SEO permette di migliorare le prestazioni del proprio blog, senza dover essere necessariamente esperti di SEO.
Infine, i servizi di Report continuano a far discutere sui social, specie da quando le imprese hanno adottato un atteggiamento proattivo, intervenendo durante o dopo la trasmissione con azioni di debunking o tentativi di crisis management. È il turno di Amadori.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Fossero solo questi. di Margherita Penza

Sangue e fiesta. di Orso Romeo

E andare via. di Laura Mattera Iacono

Il Giardino delle Esperidi ed i margini del Caos (The edge of Caos) II. di Ciro Ferraro

Marketing
Storia del Content Marketing. di Valentina Baldon

Amadori-Report: analisi delle conversazioni su Facebook. di Pierluigi Vitale

Arte
Una maestra dal cuore d’artista: intervista a Nina a. di Anna Mattedi

Turismo
L’ isola che c’ è: Ischia. di Sarah Liotto

Tools, Tutorials
[HELP WORDPRESS]: Configurare il Pannello di Controllo SEO su WordPress.com di Andrea Toxiri

Le adozioni e segnalazioni sono sate effettuate da: Carmen Innocenti, Chiara Bertora, Sarah Liotto, Valeria Bianchi Mian, Rita Fortunato, Benedetto Motisi, Laura Mattera Iacono.
a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 27 giugno 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Ricorda che il tuo blog non è il mondo, ne è solo una parte. Apri la porta di casa tua, del tuo ufficio, esci e vivi la tua vita appieno.
In fondo l’80% degli utenti leggerà il tuo titolo, ma solo il 20% leggerà il resto. Il punto è che bisogna colpire l’attenzione degli utenti, per poi meritarsela con un contenuto di valore.
A volte è una questione di ospitalità. Calda. Morbida. Fragrante nel dialogo, nel solleticare la curiosità.
A volte bisogna amare le parole, oltre a saperle usare, e sguazzarci come Zio Paperone nel suo deposito di dollari.
Per esempio, la parola Safari in lingua swahili vuol dire viaggio, ma non tutti sanno che il suo significato completo è viaggio lungo attorno ad un punto. Una vera e propria metafora della vita.
E penso al vecchio con il cappello, alla sua storia, al suo libro. E mi dico che forse la sua storia è composta da tutti i brani di libri che ogni pomeriggio sfoglia. Ogni giorno un libro. Ogni giorno un pezzetto di libro. Ogni giorno tante storie. Tante storie che forse formano la sua. Ogni passo, anche il più piccolo, forma una storia.
Non è una sola cosa, ma tantissime che interagiscono tra loro: biologia, diritto, rispetto. Che cos’è? L’educazione sessuale.
Mentre invece Edo è una nuova applicazione che ti spiega cosa stai mangiando: per una scelta alimentare corretta e consapevole.
Infine abbiamo la Snapchat mania. Teenagers e influecers. Addetti ai lavori e semplici curiosi. Il fantasmino che fa la linguaccia sta conquistando tutti. I soliti noti si interrogano su quali siano le potenzialità del social più cool del momento e quali mirabolanti strategie comunicative possano portare i brand a monetizzare nel minor tempo possibile.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Il vecchio con il cappello. di Sarah Liotto

I dieci comandamenti del blogger. di Francesco Brioweb Russo

85. Ospitalità. di Emanuele Secco

Marketing
Ciao mamma, faccio il copywriter. di Chiara Chinellato

Titoli che hanno i Titoli per intitolare! di Roberto Gerosa

Benessere
Le interviste di Ohhh – Marco Stizioli e l’educazione sessuale. di Marco Stizioli

Turismo
La metafora del viaggio. di Noemi Bengala

Tools, Tutorials
Snapchat e i divora-tempo. di Carlos Bellini

Sai cosa stai mangiando? Scoprilo con Edo! di Luca Borghi

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Leonardo Vannucci, Angelo Cerrone, Alessandra Arpi, Sonia Calamiello, Bruna Athena, Ilenia Dalmasso, Sonia Bertinat.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 20 giugno 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Crediamo nelle gomme da cancellare perché siamo qui per sbagliare.
Quando lavoriamo per conto nostro, senza condividere nulla, con la convinzione di non aver bisogno di un rapporto con i nostri colleghi e/o i nostri clienti, noi siamo  esattamente come Hancock è in realtà : dei supereroi, rozzi, difficili da sopportare e con il rischio latente di sbilanciare il risultato dalla parte dei danni, nonostante le buone intenzioni.
Il prossimo 14 settembre, unico concerto italiano, Charles Aznavour, il “gigante buono” di 92 anni, sarà all’Arena di Verona per festeggiare i 70 anni di carriera. Un tour internazionale dal titolo “Tra di noi”. Ci sarà pure un motivo…
Simbolo di saggezza, di pazienza e persino di castità. Lento, buffo, ma anche potente e, quando gli gira, pericoloso e aggressivo. Si tratta dell’elefante, l’animale terrestre più grande del mondo.
Come accade in quei sogni in cui ti affanni ad arrivare da qualche parte ma non ci riesci, corri, corri, corri e alla fine sei sempre allo stesso punto, di solito quello di partenza.
Magari davanti al computer, per 8/9 ore di fila…
Che cos’è il SEO Copywriting? E’una forma di scrittura per il web che si basa sull’inserimento delle giuste parole chiave all’interno del testo; si pone come obiettivo quello di portare un contenuto quanto più in alto è possibile nelle SERP di Google; serve a veicolare traffico profilato e di qualità.
ResponsiveTest è invece un tool online che, forte della sua leggerezza e della sua estrema possibilità di personalizzazione, permette di verificare il comportamento del proprio sito responsive a qualsiasi risoluzione, ovvero, virtualmente parlando, su qualsiasi dispositivo.
Ma ecco che puntuale come un attacco di dissenteria dopo un’impepata di cozze avariate giunge, come ogni estate, l’inquietante interrogativo che ange i cuori di tutti quelli che, impermeabili alle seduzioni del fesscccion, guardano alle nuove tendenze con lo stesso trasporto della sottoscritta di fronte ad un’equazione frattale. Riusciremo a salvarci dal “tronchetto”?

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Il Manifesto dei Magenta (e altre sorprese) di Monia Papa

Lo stivale estivo. di Annalisa Scassandra

Charles Aznavour oggi compie 92 anni: Joyeux anniversaire! di Santa Spanò

Marketing
Hancock ai tempi dei Social Media. di Raffaele Landolfi

Come si scrive un testo SEO Oriented. di Francesco Ambrosino

Arte
Bizzarro e surreale: l’elefante nell’arte. di Emanuela Pulvirenti

Cucina
L’impossibile viaggio verso il centro che termina con una torta rustica di carciofi e patate. di Alessandra Bruni

Benessere
Postura sbagliata davanti al Computer: cosa fare e cosa non fare. di Andrea Toxiri

Tools, Tutorials
ResponsiveTest: il tool per testare il proprio sito responsive. di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Alessandro Pacilli, Adriana Di Meglio, Rita Fortunato, Alessandro Borgogno, Nausea Apatica, Anna Pompilio.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 13 giugno 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

C’era un tempo di animali fantastici, lune dense nel sole d’estate. La terra era immersa in un’armonia sicura e nuova da giustificare il nome datole: Gaia.
Sono nata e cresciuta in campagna e non sono interessata a temi ambientali per ragioni lavorative, di studio, di appartenenza a un partito: io sono proprio abituata a un certo stile di vita, che è quello della campagna semplice .
A guardarsi intorno, a curiosare, ad osservare come ci gira la vita intorno, non si perde mai.
Così, ogni volta che passavo davanti alla reception, il grillo parlante apriva bocca: cosa ci fa una geologa, per di più esperta di sistemi GIS (Geographic Information System), in segreteria?
E pensi a tutte le situazioni in cui hai dovuto mentire, nasconderti, a tutte le volte in cui sei arrossita. A tutti gli anni in cui, una volta al mese, automaticamente, hai ricordato a te stessa che a essere donna in fondo in fondo c’è un po’ da vergognarsi.
Sarà una forma di protezione?
A proposito, se usi WhatsApp saprai sicuramente che recentemente è stata introdotta la crittografia per farti chattare in tutta “sicurezza”. Ma sei sicuro che le tue chat sono protette?
Tockify è invece un calendario eventi embeddabile che consente di inserire le date, un’immagine, la mappa, dei contenuti testuali e dei tag di riferimento che possano riuscire a semplificare la ricerca degli eventi sullo stesso argomento da parte degli utenti.
Anche se l’algoritmo di ricerca di Google ha messo un limite al fattore inserimento parole chiave, le keyword continuano ad essere importanti. Tralasciare le parole chiave in contesti molto competitivi e pensare di poter rimanere tra i risultati di Google è un grande errore.
In questi casi si nota l’importanza della sintesi. Ad esempio l’abbreviazione degli indirizzi web è una tecnica che torna particolarmente utile quando bisogna rispettare un limite massimo di caratteri ed è quindi necessario ottimizzare lo spazio a propria disposizione.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Di difficoltà e di parole di Anima. di Monica D’Alessandro Pozzi

Il primo compleanno e un incontro speciale. di Delia Enigmamma

Un amore mancato? Colpa delle scale mobili! di Gero Guagliardo

Anna Pompilio: l’esperto GIS per #LiAbbiamoAiutatiCosì. di Silvia Camnasio

Femminismo Super Plus. di Roberta Marasco

Marketing
5 errori di inbound marketing che possono mettere a rischio il tuo brand. di Susanna Moglia

Tools, Tutorials
WhatsApp e Crittografia: sei sicuro che la stai usando? di Andrea Toxiri

Tockify, il calendario eventi embeddabile. di Valentina Coppola Sinagoga

Cos’è e come funziona il Google URL Shortener. di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Andrea Girardi, Noemi Bengala, Francesco Guglielmino, Gloria Vanni, Sara Tassara, Maria Cristina Pizzato, Valentina Coppola Sinagoga.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 6 giugno 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Spesso, l’atteggiamento di chi si appassiona a una nuova attività è di grande entusiasmo. E questo è senza dubbio un bene, ma può, d’altra parte, portare a enormi aspettative. E a conseguenti, enormi delusioni.
Io credo in te. So quanto stai lottando, soprattutto contro la tua razionalità per inseguire un sogno.
A te è mai successo di sentire a pelle? Hai mai preso una decisione sulla base di una sensazione viscerale?
Magari per visitare Roma, una di quelle città che sa sorprenderti ogni volta che la visiti. Ogni vicolo, ogni angolo e ogni pietra potrebbero custodire una storia bellissima pronta per essere raccontata, se solo ti fermassi ad ascoltarla.
Potresti addirittura creare un percorso iconografico per esplorare quel tema dalle origini al contemporaneo.
Preparare un caffè. Consigliare la cravatta giusta. Lasciare i biglietti della metro sul tavolo. Mandare un messaggio senza chiedere nulla, per dire soltanto. Dedicare un tempo non previsto. Sacrificare un tempo programmato. Sono tutti gesti di premura. Sono la forma dei nostri giorni che, alla lunga, si mischia con la sostanza.
Alla lunga si scopre anche che la frequenza di rimbalzo (o bounce rate) in Google Analytics è uno di quei parametri tanto semplici da comprendere a prima vista quanto complessi da interpretare nel lungo periodo. E rappresenta uno dei metodi migliori per iniziare a valutare la qualità del traffico sul tuo sito.
Se ti capita di dover redigere un testo rispettando determinati parametri, ad esempio un limite massimo di caratteri, parole o frasi, sappi che uno strumento utile per il conteggio degli elementi di un testo è Character Count Online, che colpisce tanto per la sua facilità d’uso, quanto per le molteplici funzionalità offerte.
Ma c’è un’altra cosa che colpisce. Uno spettro si aggira per le sale di meeting, workshop, festival, event, convention o, come i più maligni le chiamano, “sagre” del digital italiano. Lo spirito del dubbio si insinua in ogni presente e ti fa pensare: ma ho fatto bene a venire qui, oggi?

Ovvero:

Blogging
Credo in te. di Andrea Girardi

Supereroi tutti e subito. di Emma Frignani

Rispolvera quei gesti. di Margherita Penza

Dietro ogni grande ragionamento, c’è una grande intuizione. di Nick Murdaca

Turismo
Roma- Visitare la città sciegliendo una guida turistica abilitata. di Sara Daniele

Arte
Scegli un tema, cerca le immagini, raccontalo. di Emanuela Pulvirenti

Marketing
Frequenza di Rimbalzo e Qualità del Traffico in Google Analytics (ovvero: cos’è e perché ti serve comprenderla a fondo) di Francesco Gavello

A chi (o a cosa) servono gli eventi digital? di Benedetto Motisi

Tools, Tutorials
Character Count Online: il contatore online di caratteri e parole. di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Nick Murdaca, Silvia Camnasio, Paola Giannelli, Francesco Ambrosino, Marta Bignone, Gloria Vanni, Alessandro Pacilli.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 30 maggio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Il negozio è accogliente, le commesse cordiali, i prezzi effettivamente scontati. Ma comunque inarrivabili. Poi, l’innamoramento. Mi trovo per le mani un paio di décolleté a punta, con una piccola frangetta sulla sommità. Hanno un tacchetto basso che si restringe al centro e si allarga leggermente alla base.
Potrebbero servire per il poetry slam, gara poetica che unisce il singolo e la comunità, un laboratorio poetico aperto e orizzontale.
Se poi si vuole condividere quell’esperienza, WordPress.com ha rilasciato l’opzione di condivisione per Whatsapp, Telegram e Skype.
AdWords Keyword Planner è invece lo strumento gratuito per identificare e analizzare le parole chiave relative alla tua attività e creare campagne di advertising su Google. È nato dalla fusione di due tool che già esistevano: lo strumento per le parole chiave e quello per la stima del traffico, a cui si sono aggiunte molte nuove funzionalità.
Poi ci sono casi in cui è meglio non commentare, non mettere Like e non seguire la persona che pubblica certe tipologie di post
Per fare Content Marketing non puoi partire a razzo e metterti a produrre contenuti. Devi analizzare e pianificare, rispondendo a sei domande. Quali?
L’estate si avvicina: pare che il motivo per cui viaggiare ci fa stare bene e ci porta alla felicità sia, soprattutto, il fatto stesso di essere in vacanza.
E allora andiamo ad Amsterdam! E’ una città con tante sfumature. Arte e storia si accompagnano al libertinismo di cittadini e turisti.
Ma come in tutte le cose, ci sono persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
#PausaRacconto: in viaggio con un paio di scarpe Prada (1) di Rita Fortunato

La necessità della poesia. di Max Ponte

Marketing
Come sviluppare una strategia di Content Marketing [+Slide] di Francesco Ambrosino

Social media
LinkedIn non è un Social per vecchi. di Andrea Toxiri

Turismo
3 giorni ad Amsterdam: cosa vedere in città. di Bruna Athena

Vacanze e felicità: amiche inseparabili. di Assunta Corbo

Fotografia
76. Vedere. di Emanuele Secco

Tools, Tutorials
WordPress.com rilascia i tasti di condivisione per Whatsapp e Telegram. di Angelo Cerrone

Google AdWords Keyword Planner: tutti i trucchi per sfruttarlo al meglio. di Francesca Oliva

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Antonio Dimitrio, Gianvito Tracquilio, Rita Fortunato, Silvia Comerio, Andrea Toxiri, Annarita Faggioni.

a cura di Paola Chiesa


bla bla blogger 23 maggio 2016

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia per questa settimana la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

Lo vogliamo bello per poterlo esibire allo sguardo degli altri. Lo vogliamo in salute perché non intralci i programmi della nostra mente. Abbiamo riposto tutta la nostra fiducia nelle capacità della mente e del pensiero astratto, mentre abbiamo trascurato di sviluppare le capacità istintive del corpo.
La capacità di disegnare è tecnicamente la stessa che ci permette di scrivere a penna. Se sappiamo coordinare la mano quanto basta per scrivere in corsivo allora abbiamo sicuramente la possibilità di imparare a disegnare.
Scrivere solo per preservare il mio posto nello sciame digitale non m’interessa. In questo nuovo mondo tutti giocano con le parole, tutti credono di dominarlo o hanno la presunzione di sapere da quale parte bisogna stare per mettere radici.
La danza per esempio è un ottimo strumento per promuovere la creatività e creare nuovi movimenti e nuove sensazioni interconnesse. Pertanto, è un mezzo per esternare le emozioni e i sentimenti, non altrimenti esprimibili attraverso il linguaggio verbale.
Ma se proprio hai bisogno di “esserci” online, non puoi ovviamente buttarti nella rete senza punti di riferimento e a caso. Non puoi allontanarti troppo da ciò che sei veramente perché altrimenti i tuoi follower si sentiranno traditi e spiazzati da comportamenti che nel reale non ritrovano.
Tic Tac, Tic Tac… hai presente questo suono? Il tempo che passa. Ora rispondi ad una domanda: quante delle tue attività, quanto del tuo preziosissimo tempo e quanto delle tue risorse dedichi alle aspettative che altri hanno nei tuoi confronti?
I bambini sono la specie da cui discendiamo tutti noi adulti. Quella stirpe psuedoaliena da cui, nostro malgrado, ci siamo evoluti. In questo processo di adattamento alle leggi che crediamo regolino il mondo, abbiamo perso necessariamente qualche carattere della nostra specie primigenia. Peccato.
Smart Working è Flessibilità. Ed essere flessibili è molto “donna”. Chi non lo deve essere imparando a gestire in contemporanea gli impegni dell’ufficio, le richieste incombenti e sempre urgenti dei figli, le ultime novità del marito? Essere flessibili implica dovere avere una mente aperta e pronta a ogni evenienza anche quando si era programmato di fare in un modo e invece si deve fare in un altro perché l’imprevisto, si sa, è sempre dietro l’angolo.
Cosa rende indimenticabile un viaggio? Le emozioni. Basta uno sguardo o un’azione abituale a provocarci istantaneamente una moltitudine di emozioni, che desideriamo catturare in uno scatto fotografico.

Ovvero:

Scrittura, Blogging
Silenzi ovvero di anfore e confini. di Mimma Rapicano

Tic Tac, Tic Tac. di Andrea Girardi

La specie da cui discendiamo. di Chiara Bertora

Marketing
Online e offline non possono essere in conflitto. di Monia Taglienti

Arte
Scarabocchiare ad arte: il doodling! di Emanuela Pulvirenti

Psicologia, Pedagogia
Praticare danza: aspetti formativi e critici. di Nicole Valery Tornato

Benessere
Ascoltare il corpo per gestire meglio lo stress. di Marina Innorta

Economia sostenibile
Smart Working è donna? di Daniela Pellegrini

Turismo
#PeopleInAShot – L’emozione del viaggio in un click. di Elisa

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Gloria Vanni, Noemi Bengala, Paola Giannelli, Francesco Ambrosino, Anna Pompilio, Valeria Bianchi Mian, Silvia Camnasio, Francesco Brioweb Russo.

a cura di Paola Chiesa


Rassegna stampa #adotta1bloggerday

“Adotta1Blogger perché…”

Il 10 maggio 2016 la community di #adotta1blogger ha fatto un esercizio di “buona rete” online. Così possiamo definire l’onda di post che da mattina a sera si sono susseguiti piacevolmente sui social sotto l’hashtag #adotta1bloggerday. I blogger partecipanti all’iniziativa hanno condiviso il significato che l’esperienza in tale community ha avuto sul loro modo di vivere la rete, online e offline. Una sorta di bilancio personale con tanto di pregi, limiti, spunti per il futuro.
Curioso come ad un certo punto #adotta1blogger sia diventato trending topic su twitter, accanto a #Gomorra! Abituati a lavorare su noi stessi, lo cogliamo come spunto per riflettere sull’importanza della dualità e degli opposti come necessario stimolo per andare oltre, allargando i nostri orizzonti, abbracciando la diversità e perciò arricchendoci.

In questa ricca giornata abbiamo avuto la conferma che la condivisione è un magnifico strumento che ci consente di crescere, costruire progetti e rapportarci con gli altri. Inoltre la costanza nel tempo fa sì che la condivisione ci aiuti anche a migliorare la società, partendo da noi stessi. Si chiama innovazione sociale.

Perciò, rivolgo un caloroso GRAZIE ai 35 blogger che hanno partecipato, donando tempo e contenuti preziosi alla Rete, da Francesco Brioweb Russo, che ha lanciato inizialmente l’idea dell’ #adotta1bloggerday, a Gloria Vanni, che tra l’altro grazie al suo messaggio “sei agitata per l’#adotta1bloggerday di domani?” mi ha fatto agitare, a Marcella Acierno (Marlene), Susanna Albini, Avvocatolo, Valentina Baldon, Luca Bedino, Sonia Bertinat, Lisa Bortolotti, Alessandro Borgogno, Silvia Camnasio, Angelo Cerrone, Silvia Comerio, Delia Enigmamma, Rita Fortunato, Emma Frignani, Virginia Fiume, Francesca Florence Gallo, Roberto Gerosa, Ferruccio Gianola, Andrea Girardi, Sarah Liotto, Rita Lopez, Sabrina Lorenzoni, Eleonora Magon, Gisella Novello, Daniela Pellegrini, Mary Perez, Valentina Perucca, Anna Pompilio, Laura Ribotta, Natalia Robusti, Santa Spanò, Elena Tamburrino, Sara Tassara.

Grazie in generale a tutti coloro che ci hanno letto e condiviso, aiutandoci ulteriormente a fare buona rete.
Abbiamo a questo punto raccolto il prezioso materiale, creando una rassegna stampa dedicata.

Buona lettura con i post “Adotta1Blogger perché…”:

“Attraverso il gruppo ho conosciuto blog che sarebbero rimasti nascosti nei meandri della rete. Ho conosciuto blogger che riescono a guardare lontano, a scrivere bene e ad andare oltre alle chiacchiere da cortile.” di  Marcella Acierno (Marlene)


“Mi ritrovo immersa in questa nuova realtà che è paragonabile a quando, da piccola, mi ritrovavo spaesata in un grande negozio di giocattoli o caramelle con l’imbarazzo della scelta di quale prendere. Ogni post, ogni articolo che leggo mi fa catapultare in una nuova dimensione.” di  Susanna Albini


“Mi ha dato l’opportunità di leggere tanti diversi blog, capire cosa mi interessa davvero e apprezzare il senso della selezione. Saper selezionare è importante. E’ una cosa che nel lavoro mi ha aiutata molto.” di Bruna Athena


“Perché nella vita ogni tanto ci sta anche dare a chi non ti ha dato niente, e ricevere tutto da quelli cui non hai dato poi tanto.” di  Avvocatolo


“Il mio #Adotta1blogger day, lo passo a dire grazie.” di Valentina Baldon


“In barba al buon Hobbes, qui si è api e non lupi: ciascuno segnala articoli degni d’interesse; adotta nuovi blog ritenuti meritevoli; condivide lavori altrui in spirito collaborativo. Questo è miele di prima qualità: sostegno vicendevole; offerta disinteressata di competenze; scambio di opinioni e di punti di vista, critiche comprese; crescita professionale.” di   Luca Bedino


“L’adozione è il primo passo. Ma quando adotto, adotto una persona, non solo un blog, e quella persona la adotto perché qualcosa di suo ha risuonato in me.” di  Sonia Bertinat


“Mai una semplice regola è stata più visionaria ed auto avverante: condividi gli articoli di altri blogger. Trasforma un dovere in una potenzialità ed è una semplice regola che è riuscita laddove tanti studiosi e ricercatori ancora non hanno trovato risposte. “condividete gli articoli degli altri”. Semplice. Immediato e dannatamente circuitale.” di  Lisa Bortolotti 

logo“Ci è parso che gli elefanti ci somiglino abbastanza. Anche noi di #adotta1blogger siamo animali sociali, “viviamo” in un grande branco guidato da una grande donna, ci prendiamo cura dei componenti del gruppo, ci adottiamo a vicenda, abbiamo istinto di protezione, memoria, pensiero. E poi gli elefanti si sa vivono molto, molto a lungo.” di Alessandro Borgogno e Anna Pompilio

“E’ un gruppo utile. Per tutti adottati e adottandi. E’ un modo di concepire il web, diverso dal solito. Una scuola che ti dà gli strumenti per metterti in discussione, a confronto.” di Silvia Camnasio


“E’ anche un luogo di apprendimento per chi ha sete di conoscenze. Infatti ho perfezionato le mie competenze anche attraverso la lettura degli articoli postati o adottati dai partecipanti e leggendo allo stesso tempo i consigli e i suggerimenti di chi ha partecipato alle discussioni costruttive.” di  Angelo Cerrone


“E’ come un grande open space virtuale dove la collaborazione e i punti di vista sono un valore condiviso.” di Silvia Comerio


“Nessuno ti chiede niente, non sei obbligato a cliccare, o ad apprezzare, sei tu stesso che decidi quando mettere del tuo, se commentare, se rimanere in silenzio. Lo schermo è lì, sempre vivo e colorato, che ti offre spunti di ogni genere. Prenderai solo ciò che riconoscerai come tuo, e utile per la tua attività. E offrirai ciò che troverai opportuno condividere.” di Delia Enigmamma


” #Adotta1blogger è la voglia di stare insieme e di confrontarsi per creare e condividere conoscenza. A prescindere dal tema trattato e non lo si fa auto promuovendosi ma facendo girare, richiamando l’attenzione sul lavoro e sui contenuti altrui.” di  Rita Fortunato


“Adotta1Blogger ha dato una definizione ostensiva e operativa del concetto di comunità, tanto inflazionato quanto —troppo spesso, ahinoi— deprivato di una qualsiasi sostanza e realtà, soprattutto nel contesto liquido e impalpabile della rete. Mi permette di capire il significato concreto di appartenenza e di condivisione.” di Emma Frignani emma

“Ha un metodo che è in linea con quella che per me resterà sempre l’essenza del web: un URL, un post, non sono nulla se non arricchiscono la conoscenza di qualcun altro. Se qualcuno non costruisce un ponte tra diversi contenuti, quella storia non è di nessuno. È solo con i link che i post diventano di tutti.” di Virginia Fiume

“Un esempio concreto di un posto in cui è possibile imparare tante cose anche non essendo propriamente un luogo di formazione ed io adoro scoprire cose nuove in posti non convenzionali!” di Francesca Florence Gallo

“L’adozione all’interno di #adotta1blogger non è benzina per il proprio ego ma riconoscimento del proprio valore. E’ un piccolo squarcio di meritocrazia in un paese devastato da raccomandazioni e nepotismo.” di Roberto Gerosa


“Questa volta non siamo di fronte a uno di quei gruppi di comodo così frequenti su facebook ma ci troviamo in un ambiente propositivo a trecento sessanta gradi.” di Ferruccio Gianola


“E’ uno di quei luoghi dove ad ogni passo impari una cosa nuova che ti servirà quando tornerai a casa, come attraversando un suk impari mille modi di attrarre l’attenzione, di proporre, di esibire e di fare. Perché poi è proprio il “saper fare” di ognuno che è unico e trasmette novità al tuo “saper fare”. di Andrea Girardi


“Sono una persona creativa, emotiva e molto sensibile, che spesso ha bisogno di rigenerarsi. Così vengo qui, in questo Gruppo per vedere cosa c’è di nuovo, cosa posso ancora imparare.” di Sarah Liotto


“Ogni luogo dove è possibile prendere e dare disinteressatamente, dove il meraviglioso baratto umano delle emozioni e delle conoscenze prende forma, dove la predisposizione all’ascolto e la possibilità di farsi ascoltare sono cosa concreta, diventa il luogo più democratico per eccellenza.” di Rita Lopez


“Ho scoperto che in questo gruppo di #adotta1blogger ci sono un sacco di allodole. Come le allodole, i blogger si alzano all’alba e sono subito attivi nel leggere e condividere.” di Sabrina Lorenzoni


“Sostengo a spada tratta la collaborazione e l’interazione tra donne; qui ne ho trovate una grande quantità, e alcune di loro sembrano essere arrivate sulla mia strada non per puro caso ma per aiutarmi in questo periodo della mia vita particolare e delicato.” di Eleonora Magon


“Come in ogni comunità che si rispetti anche  #Adotta1blogger è popolata da persone attivissime, da altre meno attive, da altre ancora che leggono, assaporano e riflettono standosene un po’ in disparte.” di Gisella Novello


“Se vogliamo usare una metafora è come stare in una piazza la domenica mattina,  incontrarsi, sorridersi e stringersi la mano. Al “come va?” ognuno racconta la sua e, chi ha voglia ascolta e replica, chi non si sente in sintonia lo può esprimere, chi non è interessato, passa oltre e va a salutare qualcun altro.” di   Daniela Pellegrini


“In punta di piedi sono entrata a far parte di questo gruppo e mi piace il clima, giacché il mio focus in ogni caso è il divertimento in fase creativa, cercando sempre io ispirazione e stimoli, adoro dove vi sia positività e spirito idealista.” di Mary Perez


“Si respira vera umanità, autentica perchè appena sfornata, fragrante come il pane fatto in casa.” di Valentina Perucca


“Un’altra grande ambizione del mio blog era essere rete. Oggi lo è. E allo stesso tempo fa parte di tante altre reti, che lo aiutano a sostenersi. Ecco dunque cosa vuol dire per me appartenere ad una community come #adotta1blogger.” di Laura Ribotta


“Difficilmente ho trovato, dal vivo, e per lo più in real time, una varietà di “voci” con toni diversi, certo, ma di una qualità e intensità tali da restarne ammaliata.” di Natalia Robusti


” “adotta1blogger” è un concentrato di spiriti che costituiscono sicuramente un baluardo ad un inverno dello spirito che purtroppo è già qui da molto tempo. E’ un prezioso granaio, i cui grani che custodisce sono le preziose idee dei suoi membri.” di  Francesco Brioweb Russo


” #adotta1blogger è una finestra .Si può stare alla finestra per respirare il sole, la pioggia, il paesaggio, per salutare chi va via o chi arriva.” di Santa Spanò


“Significa conoscere altro da sé e incoraggiarlo a esistere.  Significa non vivere entro gretti confini,
ma aprire la mente e gli orizzonti.” di Elena Tamburrino


“E’ una rete. E a me le reti sono sempre piaciute, perché per prima cosa mi ispirano salvezza, un luogo sicuro, che ti accoglie dopo voli spericolati, che ti permette di prendere dei rischi e di cadere senza farti male.” di Sara Tassara


“E’ una tribù dove corri il rischio di essere te stesso! A volte sono meglio, a volte sono peggio, poco importa. Mi sento parte di questa comunità dove rispetti poche, semplici regole, continui a imparare, assapori il gusto di partecipazione e condivisione, massime espressioni del fare rete.” di Gloria Vanni


Insomma non ho proprio nulla da aggiungere. GRAZIE ancora a tutti per questa meravigliosa partecipazione!

Paola Chiesa