bla bla blogger 18 maggio 2015

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

Mi sono innamorata dei panni stesi che ondeggiano lievi, del profumo di bucato, dei lampioni dalle sfumature rosate. Delle callette silenziose e di quelle che all’improvviso si rivelano senza uscita costringendoti a cambiare strada, a perderti un po’ di più. Si dice che Venezia premi coloro che hanno il coraggio di perdersi… Che belle sensazioni può regalarti la lettura! Leggere è un viaggio intimo dentro noi stessi e per questo è importante intraprenderlo con la scelta del libro giusto. Non c’è una regola precisa per capire quale sia il libro giusto, l’importante è darsi la possibilità di scelta, perché, se il primo passo da fare è quello di iniziare a leggere, il secondo fondamentale è quello di scegliere bene.
Il tuo grande sogno è pubblicare e vendere i tuoi libri? In effetti il self-publishing può essere la strada per il successo per molti scrittori esordienti; certo è un lavoro, e come tutti i lavori necessita di fatica, dedizione e tempo. Senza tralasciare, peraltro, di monitorare la qualità del tuo pubblico che ti segue on line; pensa ai fake followers su Twitter!
Per un blogger, la validità di un post non può dipendere dalla sua lunghezza, ma da quello che viene scritto dentro il post stesso. Un post di 5 righe che mi risolve il problema è sicuramente più utile di uno di 200 righe che non mi fa capire niente. Se poi la brevità del tuo post è un problema riconducibile al blocco dello scrittore, beh ci sono parecchi strumenti utili che possono facilitarti la vita, sia dal punto di vista social, che creativo, che SEO. Per il SEM è ancora un discorso diverso, perché riguarda le campagne pubblicitarie create ad hoc e collocate sui motori di ricerca, affinchè gli utenti potenzialmente interessati ad un prodotto o servizio, vi arrivino. Che non è propriamente far aprire le finestre con la pubblicità mentre si naviga in internet…

Ovvero:

Venezia: amore ad ogni scatto di Letizia Gardin

#Libriamo Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, quando un libro è sovversivo di Daniele Maisto

Vantaggi e svantaggi del self publishing, ovvero l’editoria 2.0 di Cristina Arnaboldi

Fake Followers su Twitter: sei sicuro della qualità dei tuoi followers? di Fabio Piccigallo

Quanto deve essere lungo un post? di Andrea Toxiri

10+ Tool gratuiti per aiutarti con il Blogging  di Michele Papaleo

Il SEM: cos’è e che ruolo ha – 5 domande per Walter Di Somma di Simone Bennati

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Cristina Arborio, Angelo Cerrone, Rita Fortunato, Andrea Toxiri.

Buona lettura!

a cura di Paola Chiesa


4 Comments

  1. Cristina

    20/05/2015
    / Reply

    Che bello vedere la propria menzione in rassegna! E complimenti davvero per l'articolo, l'introduzione è magistrale: sei riuscita a legare tutti i temi in un testo unico perfettamente strutturato, e non è cosa da poco!
    Inoltre, gli altri post sono tutti utili, ben scritti e ben strutturati... è veramente un piacere trovarsi qui in mezzo!
    Grazei!

    • Paola

      20/05/2015
      / Reply

      Grazie, Cristina! E si, in effetti la community di #adotta1blogger è tosta eh! :-)

  2. Gloria Vanni

    18/05/2015
    / Reply

    L’importante è darsi la possibilità di scelta, perché, se il primo passo da fare è quello di iniziare a leggere, il secondo fondamentale è quello di scegliere bene... Eccomi, sono tornata e scelgo che tu sia la prima che commento oggi!
    Ciao, Paola, un abbraccio grande e... ottima comunicazione!

    • Paola

      18/05/2015
      / Reply

      Grazie Gloria, che onore! E bentornata :-)


Vuoi lasciare un Commento?

Il tuo indirizo e-mail non verrà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono richiesti.

Leave a Reply