#adotta1blogger: da una campagna di condivisione alla rete

adotta 1 blogger
Nella rete dei blogger “adottati”

La campagna #adotta1blogger  nasce in sordina la notte del 5 marzo scorso, complice una strepitosa luna piena, mi piace pensare. Ho la fortuna di vivere nei pressi della basilica di Superga, sulla collina di Torino, ripresa in un suggestivo timelapse proprio di quella notte. Ho un debole per questo luogo sacro, da tempo complice dei momenti belli e rifugio per quelli bui, oltretutto una manna per il mio pessimo senso dell’orientamento.
Quella notte avrei dovuto scrivere un post sull’e-commerce, ma  sono scivolata su ben altro… ed ha preso il sopravvento la Rete, non intesa come social media o genericamente il web, ma come quella energia che da anni caratterizza il mio modo di essere e di agire. La rete collega naturalmente le persone quando c’è condivisione di interessi, necessità ed obiettivi. E ciò accade sempre di più nella nostra società, tant’è che siamo di fatto coinvolti nelle dinamiche della smart community, dove interazione sociale e condivisione di informazione e conoscenza producono innovazione. Così anche la cittadinanza attiva, l’attivismo digitale, l’utilizzo degli open data, sono in fondo modalità nuove per consentire la collaborazione di vari soggetti (enti pubblici, aziende, scuole, associazioni) al fine di realizzare buone pratiche, utili per migliorare la qualità della vita del cittadino. Chiamiamola pure innovazione sociale, che va a braccetto con i concetti di inclusione, sharing economy e sostenibilità.
D’altra parte la rete non è una linea retta immaginabile come una sequenza di prima e dopo. E’ invece più simile ad un cerchio, quello che ognuno di noi, più o meno consapevolmente, traccia simbolicamente attorno a sé definendo contemporaneamente il proprio raggio d’azione ed il limite di interazione concesso agli altri.
Se vogliamo far rete, il raggio intorno a noi è destinato ad allargarsi, facendo entrare nella nostra circonferenza altri, con i quali condividere spazi, bisogni, necessità, desideri, obiettivi, azioni. E’ una dimensione orizzontale che si nutre per definizione del tempo presente e che consente la proliferazione di situazioni.
Ma anche le buone pratiche lasciano il tempo che trovano se alla fin fine si riducono ad essere solo degli episodi eccellenti. La scommessa vera per rendere vivace ed utile la rete è quella di fare sistema tra progettualità e soggetti diversi, attraverso la disponibilità di dati che veicolino informazione, formazione, cultura. A tutto tondo. C’è anche un impegno sociale in questo, certo. Ma non serve né  l’ennesima piattaforma tecnologica, né l’ultimo metodo del blasonato guru, né l’aperitivo in terrazza  tra i soliti quattro amici che lanciano un evento in pompa magna.
Ciò che serve è essere in risonanza con quello che ci circonda, e che il nostro bisogno coincida con quello di altri, di tanti altri… Se poi aggiungi un briciolo di creatività, audacia, disponibilità, un paio di social e tanta passione, può succedere non solo che la rete  si crei, ma anche che si autoalimenti:

#adotta1blogger si è trasformata così in una rete in continua crescita (la madre dei blogger è sempre incinta!) che vanta al momento una cinquantina di blogger adottati in tutta Italia, un paio di “adozioni internazionali” ed una comunità molto attiva su facebook.  Perle nascoste portate alla luce che stanno mettendo in rete esperienza, professionalità, creatività, entusiasmo ed emozioni attraverso le pagine digitali dei loro blog. Donano una vitalità contagiosa attraverso le loro opere, che quotidianamente condividiamo; leggerli equivale a un’esperienza di realtà aumentata, è come vivere più esistenze contemporaneamente.
Un blogger lo sa bene che il proprio ritmo è quello del passista, ma quello che forse non si aspetta è che da qualche parte ci sia qualcuno che non solo lo osserva, ammira la sua resistenza e lo attende al traguardo per complimentarsi, ma che addirittura lo adotti, con un gesto di stima e affetto, senza scadenza, per quello che riesce a trasmettere: capacità di costruire valori solidi in un mondo liquido.

Paola Chiesa


13 Comments

  1. cristiana

    06/03/2016
    / Reply

    non sono mai riuscita a iscrivermi sulla pagina facebook, Oggi è irragiungibile., però vorrei partecipare a questa bella inizia tiva. Come devo fare?Grazie

    • Paola

      18/03/2016
      / Reply

      Ciao Cristiana, manda per favore il link del tuo blog alla mail info@social-evolution.it
      Grazie!

  2. Fabio

    09/01/2016
    / Reply

    Voglio solo ringraziarti per questa campagna. E' una gran figata e penso sia d'aiuto ai molti blogger italiani e ci fornisce uno spunto per soffermarci con meno superficialità davanti ad un blog.

    • Paola

      11/01/2016
      / Reply

      Grazie Fabio, hai colto in pieno e sono contenta che venga percepito! :-)

  3. silvia

    06/12/2015
    / Reply

    Ciao Paola, mi piace tantissimo la tua iniziativa. Mi sono subito iscritta al vostro gruppo e cercherò di capire come funziona. Solo che il mio profilo è a nome di mio marito... haha!! non amo mettermi in mostra. Ne ho uno su Linkedin però! Gloria Vanni mi aveva parlato del progetto, ma non avevo avuto il tempo di guardarlo... poi oggi su twitter ... è scattata la scintilla.
    Spero di capire come fare, anche se il mio è un blog aziendale. Ma cerco di renderlo molto personale... ed infatti partecipo spesso ad eventi di condivisione, soprattutto su g+.
    Attendo il gruppo e poi vedrò come girarmi.
    Grazie in anticipo
    Ciao

    • Paola

      06/12/2015
      / Reply

      Grazie a te, Silvia!
      Se la cosa ti interessa, troveremo il modo per consentirti di partecipare! :-)

  4. Antonella

    02/09/2015
    / Reply

    Grazie per l'idea perché è geniale, funziona e aiuta chi, come me, è ancora all'inizio di questo magico mondo!

    • Paola

      02/09/2015
      / Reply

      Grazie, Antonella, e benvenuta! :-)

  5. SeRgio - NonSoloApp

    29/04/2015
    / Reply

    #adotta1blogger è una grande iniziativa e lo è ancora di più la filosofia che ha creato la sua nascita.
    A questo punto non posso pensare che può esserci una speranza anche per me e per il mio blog! :-P

    • Paola

      29/04/2015
      / Reply

      Ti ringrazio Sergio! Ti aspettiamo a braccia aperte! :-)

  6. Paola

    21/04/2015
    / Reply

    "Guarda che luna"! :-)

  7. Gloria Vanni

    19/03/2015
    / Reply

    ...posso dire che stai facendo una cosa magnifica e sei una persona che mi piace? possiamo inventare #adotta1commento per educarci a lasciare un pensiero, un commento, un GRAZIE, sui blogger di ognuno?

    • Paola

      19/03/2015
      / Reply

      Che onore Gloria! sono perfettamente d'accordo con te sulla necessità di educarsi a commentare, come costruttiva forma di interazione.


Vuoi lasciare un Commento?

Il tuo indirizo e-mail non verrà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono richiesti.

Leave a Reply