bla bla bogger 22 settembre 2015

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

La community di  #adotta1blogger consiglia oggi la lettura dei seguenti post ed articoli “adottati”, ovvero  che sono stati divulgati attraverso i canali social della community con spirito di condivisione, per veicolare e diffondere informazione, formazione e cultura.

Buona lettura!

E’ possibile posizionarsi su una query competitiva con il contenuto, senza fare link building a secchiate?
O bisogna forse essere degli Influencer, quella parola che negli ultimi mesi sembra essere diventata un mantra…
Che poi il problema non sono i social network, sempre additati come il male assoluto. Il problema sono le difficoltà che abbiamo a comunicare, ascoltare, relazionarci con gli altri. Per cui no, la colpa non è dei social, eravamo così anche prima!
Proviamo ad applicare al blogging il cliffhanger, quella tecnica di scrittura molto utilizzata nei telefilm, che consiste nel concludere un racconto con un finale aperto, interrompendo la storia in modo brusco e irrisolto.
Un po’ come vivere l’amore ai tempi di whatsapp, facebook, twitter, chat e tutto il mondo social, in una città cosmopolita tipo Milano…
Avete presente quando finalmente vi decidete a cambiare vaso alla piantina che ha resistito alla vostra assoluta non-curanza… e  perché, tra un po’, le radici crepano il vasetto sfigato di plastica nero con cui l’avete comprata e in cui l’avete lasciata perché non avete mai tempo per dedicarvici? Ecco, prima o poi giunge per tutti l’ora del rinvaso.
E poi ti viene appetito, anzi fame, ma anziché andare tu alla ricerca di cibo, fatti seguire dal cibo! I food truck, camioncini riadattati a mini-ristoranti mobili, si spostano in base a dove, quando e come i loro clienti preferiscono mangiare.

Ovvero:

Caso studio: posizionarsi su una query competitiva con il contenuto. di Benedetto Motisi

Siamo tutti influencer? di Matteo Pogliani

Siete sui social, ma siete terribilmente asociali. di Carlotta Silvestrini

Blog e serie tv: cliffhanger e sviluppo orizzontale. di Francesco Ambrosino

Le non relazioni ai tempi dei social. di Isabella Zampollo

Sopravviverò al rinvaso? di Noemi Bengala

Pop Up Dining: quando il cibo ti segue. di Chiara Nanni

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Cristina Arnaboldi, Sonia Bertinat, Luca Borghi, Alessandra Bruni, Rita Fortunato, Armando Giorgi, Ilario Gobbi, Fabio Piccigallo, Antonella Romanini.

a cura di Paola Chiesa


0 Comments

Vuoi lasciare un Commento?

Il tuo indirizo e-mail non verrà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono richiesti.

Leave a Reply