bla bla blogger 4 maggio 2015

Rassegna stampa della community #adotta1blogger

Una cosa l’abbiamo sicuramente capita: creare contenuti di valore su Facebook non basta. Anche perché qual è il contenuto di valore, quello che riceve più like? E come faccio ad arrivare al più alto numero di fan possibile senza sponsorizzare ogni post? Proviamo invece ad immaginare un’unità di misura diversa: l’umiltà e la pazienza che servono per raggiungere obiettivi, a volte anche straordinari. Esistono dei parametri che ci indicano che vi è una grande attenzione del “pubblico” nei confronti dell’etica nel marketing, nella comunicazione e nel giornalismo. Ma il pubblico non è un influencer, e il cambiamento implica fatica e disciplina. E allora? Meglio atteggiarsi da guru piuttosto che lavorare? No, è importante credere nella costruzione di una community e fare in modo che gli utenti interagiscano  sui social sempre più spesso, condividendo esperienze con il brand, grazie (anche) a quelle “regole” che ci consentono di redigere un post capace di creare engagement.
Pensa a Twitter: non è un semplice Social Media dove pubblicare i propri pensieri, infatti può essere anche una buona fonte dove reperire le informazioni più interessanti, come quelle relative ad esempio ai vincitori dei premi Nobel per la letteratura, si quelli che conoscono così profondamente l’animo umano, che in un modo assolutamente naturale, riescono ad esprimere sensazioni e pensieri che noi altri sicuramente proviamo e pensiamo. Aiutandoci anche a metterci in ascolto. Del resto, le culture orientali da millenni vedono nell’attenzione il segreto di una vita migliore.

Ovvero:

Creare contenuti di valore su Facebook non basta di Francesco  Ambrosino

Federica Gallo: umiltà e pazienza per raggiungere straordinari obiettivi di Martina De Nardi

L’etica può essere solo una questione di numeri? Ma soprattutto, li ha? di Emmanuele Macaluso

I segreti per creare post efficaci su tutti i social media! di Maria Grazia Tecchia

4 risorse utili se usi Twitter di Andrea Toxiri

Leggere i vincitori del Premio Nobel: perché farlo? di Bruna Athena

Un piccolo segreto scoperto in Vietnam per mantenere la mente attiva di Maddalena Ionata

Le adozioni e segnalazioni sono state effettuate da: Stefania Cunsolo, Annarita Faggioni, Rossana de Michele, Eleonora Pantò, Gloria Vanni

Buona lettura!

a cura di Paola Chiesa


0 Comments

Vuoi lasciare un Commento?

Il tuo indirizo e-mail non verrà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono richiesti.

Leave a Reply